QUATTRO MEDICI A GIUDIZIO PER LA MORTE DI MARINA DE PIANO

22 marzo 2016 0 Di Vincenzo Di Micco

Morì, quattro anni fa, un mese dopo aver dato alla luce un bambino. Il caso della 27 enne solofrana Marina De Piano finì al centro delle cronache. Da un lato la famiglia ed il timore di negligenze, dall’altro i sanitari e la certezza di aver fatto tutto il possibile.

Gli sviluppi odierni, di natura giudiziaria, rassegnano la decisione del Giudice per le udienze preliminari del Tribunale di Avellino Fiore. Per quattro delle dieci persone indagate è stato disposto il rinvio a giudizio con l’accusa, a vario titolo, di omicidio colposo e falsità. Sarà dunque un processo a stabilire se furono o meno adottate tutte le misure necessarie a salvaguardare la salute del nascituro e della madre; la giovane, dopo un inesorabile peggioramento, dal ricovero al “Landolfi” di Solofra venne trasferita alla Città Ospedaliera di Avellino dove spirò il primo luglio 2012.

I sanitari imputati, a quanto si apprende, operavano tutti a Solofra. Altre persone inizialmente finite sotto inchiesta sono state prosciolte.

La famiglia De Piano, attraverso i propri legali (Moretti, Melella, Napolillo e Frongillo) auspica che la giustizia possa fare presto il suo corso.

Il processo prenderà il via a giugno. Per gli imputati la possibilità di entrare nel merito e difendersi dalle accuse portando in dibattimento il loro operato.

de piano marina