PULLMAN VECCHI IN CITTA’, L’AIR SPIEGA I MOTIVI

PULLMAN VECCHI IN CITTA’, L’AIR SPIEGA I MOTIVI

9 Settembre 2021 0 Di Leonardo D'Avenia

Con verbale del 09/09/2021 sono stati consegnati gli autobus che Air utilizzerà nel ciclo urbano di Caserta e in queste ore l’azienda sta provvedendo a far rientrare presso la sede di Avellino i bus trasferiti in via temporanea lo scorso 1° settembre.

Dichiarazione dell’A.U. di Air, Anthony Acconcia: «Ritengo del tutto irresponsabile e perversa la reazione innescata, contro Air, per il trasferimento obbligato di alcuni mezzi verso un altro territorio nel quale operiamo. Con il provvedimento d’urgenza adottato dalla Regione lo scorso 3 agosto, infatti, avevamo la responsabilità di avviare il servizio pubblico anche in un’altra provincia. Un’operazione complessa, che ha impegnato risorse ed energie. Un contratto di TPL che per questa società vale 20 milioni di euro l’anno. Il mancato reperimento di alcuni mezzi sul mercato, in pieno agosto, ha rallentato i nostri programmi e per soli 9 giorni, in questa fase emergenziale, abbiamo optato per una sorta di principio di rotazione della flotta tra le diverse sedi. Bisognava prendere una decisione. L’ho fatto! Si poteva fare di più? Forse. Per i disservizi chiediamo scusa agli utenti. Non vorrei, però, che dietro questa polemica stucchevole e strumentale vi sia chi aveva definito questa operazione non praticabile ed eseguita, ripeto, in emergenza, e non si rassegni, nel vano tentativo di ostacolare il progetto che vedrà Air diventare l’azienda unica regionale del trasporto su gomma».