PREMIO STREGA 2019,  LA “BANCA CHE SA LEGGERE” RAFFORZA IL SUO SOSTEGNO

PREMIO STREGA 2019, LA “BANCA CHE SA LEGGERE” RAFFORZA IL SUO SOSTEGNO

18 Marzo 2019 0 Di La redazione

“Un uomo che legge ne vale due”. Questo motto di uno storico editore – esteso dai singoli alle istituzioni economiche – è la sintesi dell’impegno di BPER Banca nel Premio Strega, cui è sempre più strettamente legata ritenendo che soprattutto nell’era dell’innovazione e dell’intelligenza artificiale la cultura resta il primo motore di sviluppo.

Quest’anno, infatti, BPER Banca consolida la sua presenza sostenendo anche il Premio Strega Europeo, oltre a confermare i  premi speciali dedicati ai giovani lettori delle giurie del Premio Strega Ragazze e Ragazzi e del Premio Strega Giovani. In quest’ultima sezione, inoltre, si inserisce un progetto di promozione della lettura all’interno del carcere minorile di Nisida.

Con la Fondazione Bellonci il legame va oltre la semplice sponsorizzazione, in un’ottica di partnership e di valori condivisi. Da segnalare, a questo proposito, la conferma di un’iniziativa dedicata alla giuria giovanile, che incontrerà  i dodici candidati dello Strega a Casal di Principe, terra in cui l’evento assume un significato particolare.

BPER Banca, infine, ha rafforzato anche il Premio speciale alla cinquina finalista, istituito nel 2018, che consiste nella consegna a ciascun autore di un’opera d’arte appositamente creata da un giovane studente. Quest’anno il concorso per selezionare l’opera coinvolge tutte le Accademie Nazionali di Belle Arti statali, i cui direttori hanno accolto con grande interesse l’invito a partecipare.