Home / Cronaca Avellino / PRATA. ROGO AGRICOLO: UN’ALTRA DENUNCIA DA PARTE DEI CARABINIERI.

PRATA. ROGO AGRICOLO: UN’ALTRA DENUNCIA DA PARTE DEI CARABINIERI.

Prosegue l’azione dell’Arma volta al contrasto del fenomeno degli incendi boschivi e degli abbruciamenti dei residui vegetali e forestali provocati poco distante dalle zone residenziali. A seguito di segnalazione da parte di un cittadino alla Centrale Operativa del Comando Compagnia di Mirabella Eclano, i Carabinieri della Stazione di Altavilla Irpina sono intervenuti a Prata Principato Ultra. Sul posto i militari constatavano che effettivamente una densa nube di fumo ammorbava l’aria, rendendola irrespirabile e creava difficoltà per il transito delle autovetture.

I successivi accertamenti permettevano di individuare l’esatto punto in cui era stato appiccato il fuoco e, successivamente, l’identificazione del presunto responsabile: un 40enne che, nonostante il divieto decretato con provvedimento Regionale, intenzionalmente aveva appiccato il fuoco per lo smaltimento di sterpaglie e residui vegetali derivanti dalla lavorazione del proprio terreno agricolo. Tale condotta, oltre ad essere particolarmente pericolosa stante il clima torrido di questi giorni, provocava un evidente senso di fastidio e molestie alle persone per l’alta concentrazione di fumo nell’aria. Alla luce degli elementi di colpevolezza raccolti, scattava nei confronti dell’uomo la denuncia in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino, diretta da Rosario Cantelmo.


Circa La redazione

La redazione

Vedi Anche

L’ASSALTO ALLA VILLA IN CONTRADA ARCHI: LA TESTIMONIANZA “ESCLUSIVA” DEL PROPRIETARIO IN DIRETTA SU TELENOSTRA

Il proprietario della villa assaltata da tre malviventi nel pomeriggio di sabato, in diretta esclusiva ...

TERRORE A CONTRADA ARCHI. LADRI ASSALTANO UNA VILLA : MESSI IN FUGA E RICERCATI DALLA POLIZIA

Terrore a contrada Archi.Ladri armati di piccone intorno alle ore 18:00 di questo pomeriggio sfondano ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *