POST SCRIPTUM. SCELTE DA…RINVIARE!

POST SCRIPTUM. SCELTE DA…RINVIARE!

19 Marzo 2019 0 Di Norberto Vitale

L’Eliseo e il Centro per l’Autismo di Valle da qualche decennio rappresentano inciampi di una collezione più ampia su cui ancora oggi Avellino continua a cadere. Penso che le loro destinazioni d’uso vadano confermate e mantenute: l’Eliseo come Casa della Cultura Cinematografica; il Centro per l’Autismo come riferimento per la cura e soprattutto le terapie dello spettro autistico. Per questo nel corso degli anni si sono battuti sindaci, consigli comunali, associazioni, famiglie, movimenti, tantissimi giovani diventati nel frattempo meno giovani.

E’ possibile che all’Eliseo vada una caserma dei carabinieri forestali e che la Asl sposti al centro di Valle la neuropsichiatria infantile, comprendendo in questa branca anche l’autismo, tra le proteste delle associazioni senza il cui impegno quella struttura sarebbe oggi una sorta di rudere? Tutto è possibile.

Penso però che questo debba essere affidato alla responsabilità di chi si presenta, chiede il voto dei cittadini e viene eletto. L’Eliseo e il Centro per l’Autismo sono proprietà degli avellinesi. Se qualcuno volesse devolverli, alienarli, farli diventare un’altra cosa, può farlo. A condizione che leghi questa decisione alla richiesta del consenso.

Il prefetto Priolo non avrà difficoltà a comprendere che il buon senso, fermo restando la disponibilità ad ascoltare tutti e a prendere in considerazione ogni richiesta gli arrivi, consiglierebbe vivamente di soprassedere e di lasciare questa responsabilità a chi intrinsecamente spetta.