POSITIVO ANCHE IL MARITO DELLA DONNA PASSATA PER IL PRONTO SOCCORSO DI ARIANO. 5 I CASI IRPINI

POSITIVO ANCHE IL MARITO DELLA DONNA PASSATA PER IL PRONTO SOCCORSO DI ARIANO. 5 I CASI IRPINI

8 Marzo 2020 0 Di Monica De Benedetto

AGGIORNAMENTO DA PARTE DELL’UFFICIO STAMPA DELL’ASL DI AVELLINO  SUI CONTAGI DA COVID-19 IN IRPINIA 

È risultato positivo al Covid-19 il primo tampone effettuato sul marito della donna trasferita il 5 marzo scorso dal P.O. “Frangipane” di Ariano Irpino all’AORN “Moscati” di Avellino e risultata anch’essa positiva al primo tampone. Si attende la conferma dell’Istituto Superiore di Sanità.  L’Azienda Sanitaria Locale ha già attivato la sorveglianza fiduciaria, come da circolare ministeriale, e sono in corso ulteriori approfondimenti epidemiologici.

************************************************************************************************************

Arrivano a 5 i casi di persone infette in Irpinia, ben 4 residenti ad Ariano. Il primo contagio è riferito proprio alla signora, 58 anni originaria di Zungoli ma residente ad Ariano, trasferita giovedì 5 marzo dal Frangipane di Ariano al Moscati di Avellino, dopo che marito e moglie avevano bypassato il pre triage della tenda entrando direttamente al Pronto Soccorso e in Radiologia, mandando in tilt la struttura e costringendo decine di pesone alla quarantena.  La famiglia, insieme ad un nutrito gruppo di congiunti, era rientrata il primo marzo da un viaggio in Turchia, tra l’altro tra loro c’è chi lavora ad Avellino, chi a Benevento e chi in istituti scolastici arianesi. Dunque la rete del contagio potrebbe essere molto ampia.

Il secondo è un 61enne originario di Milano, che gestisce un esercizio commerciale nel centro storico di Ariano e che è arrivato in un’abulanza del 118, anche lui poi trasferito al Moscati ed anche in questo caso la necessità di chiudere il Pronto Soccorso per la sanificazione e di costringere all’isolamento fiduciario alcuni operatori sanitari.

Terzo caso una donna di Savignano Irpino, 44 anni, medico con studio sia ad Ariano che a Foggia, ricoverata al Rummo di Benevento.

Quarto caso un uomo di 57 anni, docente a Foggia, residente ad Ariano, anche lui ricoverato al Rummo, moglie impiegata nel campo sanitario.

La ricostruzione dei contatti avuti da queste persone sono al vaglio del Servizio Epidemiologico dell’Asl, ma va da sè che familiari in prim e quanti hanno avuto rapporti più o meno diretti con loro devono restare a casa ed evitare qualsiasi relazione sociale per scongiurare ulteriore contagio.

Resta intanto chiuso il Pronto Soccorso del Frangipane per carenza di personale. Chiuso anche il bar dell’Ospedale dove sarebbe transitato il medico.