PD. IL TRIBUNALE SENTENZIA: CONGRESSO NULLO, DI GUGLIELMO AL CAPOLINEA

PD. IL TRIBUNALE SENTENZIA: CONGRESSO NULLO, DI GUGLIELMO AL CAPOLINEA

21 Giugno 2019 0 Di Vincenzo Di Micco

IN AGGIORNAMENTO –

Un mancato parere sul regolamento (obbligatorio e preventivo da parte della Commissione Regionale di Garanzia) che, un anno dopo, per mezzo della sentenza del Tribunale di Avellino, rende illegittimo l’ultimo Congresso provinciale del PD.

La sentenza è definitiva. Gli organismi proclamati – Segreteria, Direzione, Presidenza etc. – diventano nulli.

Il Segretario Provinciale Giuseppe Di Guglielmo giunge così al capolinea dell’esperienza alla guida di via Tagliamento.

Il braccio di ferro era cominciato lo scorso anno con i ricorsi alla magistratura presentati dalle componenti De Caro e De Luca. In prima battuta i giudici avevano sospeso ogni decisione – consentendo l’utilizzo del simbolo alle  comunali del 2018 –  e la Commissione nazionale di garanzia del Pd si era espressa in tal senso. Nel mezzo l’evoluzione delle dinamiche politiche che aveva condotto su fronti opposti le due componenti.

In queste ore matura il ribaltamento che, di fatto, commissaria la federazione avellinese.

La mancata acquisizione di tutti i pareri sul regolamento avrebbero, in buona sostanza, non garantito la rappresentanza. Sono attese a breve le reazioni dei protagonisti alla notizia che, di fatto, dà il via ad un nuovo corso del Pd irpino.

IN AGGIORNAMENTO

ECCO LA SENTENZA INTEGRALE 11418984s