PALLINI (M5S). PRESENTEREMO EMENDAMENTI IN BILANCIO PER PENSIONAMENTO DI TUTTI GLI “EX ISOCHIMICA”

PALLINI (M5S). PRESENTEREMO EMENDAMENTI IN BILANCIO PER PENSIONAMENTO DI TUTTI GLI “EX ISOCHIMICA”

4 Ottobre 2018 1 Di La redazione

“Due giorni intensi in Commissione XI Lavoro alla Camera dei Deputati. Abbiamo profuso il massimo sforzo per i cosiddetti lavoratori ex amianto”, così la parlamentare del Movimento 5 Stelle, Maria Pallini, commenta il suo impegno di ieri e di oggi sulla questione dei benefici previdenziali per gli ammalati da patologie asbesto-correlate di comprovata origine professionale.

“Questa mattina si è tenuto il mio question time, sollecitato da alcuni lavoratori dell’Isochimica di Avellino, per sapere se le sedi territoriali INPS fossero a conoscenza della proroga, concessa per il biennio 2019-2020, dell’accesso ai benefici previdenziali previsti dalla legge 190/2014. Il Governo mi ha risposto che, attraverso un’istruttoria attivata con l’INPS, è venuto a conoscenza del fatto che l’Istituto ha in corso di predisposizione un messaggio, da sottoporre al Ministero del lavoro e delle politiche sociali, per l’estensione del beneficio in parola agli anni 2019/2020. Il Dicastero, inoltre, nell’ambito dei propri poteri di vigilanza, ha assicurato che adotterà le necessarie iniziative nei confronti dell’Istituto per consentire ai lavoratori interessati il più sollecito accesso alla agevolazione pensionistica prevista dalla legge n.123/2017, verificando la puntuale diffusione alle sedi periferiche delle comunicazioni predisposte, in materia, dall’INPS” – dichiara la portavoce pentastellata.

“Ieri, invece, nell’ambito della discussione congiunta delle tre risoluzioni, di cui una a mia prima firma, in materia di riconoscimento di benefici previdenziali in favore di lavoratori esposti all’amianto ho avuto la possibilità di chiedere ai responsabili INPS ed INAIL come sarebbe possibile semplificare il meccanismo di accesso al fondo istituito ad hoc, che ad oggi risulta farraginoso, e quale sarebbe la consistenza attuale dello stesso e quella necessaria a fronteggiare le richieste per i prossimi anni” – prosegue la deputata avellinese.

“L’obiettivo primario resta comunque quello di far accedere ai benefici previdenziali quel gruppo di lavoratori ex Isochimica che per diversi motivi non sono rientrati nell’ambito dei provvedimenti varati negli scorsi anni. Per questo mi sono già attivata e resta ferma la mia intenzione di far inserire, nella prossima legge di bilancio, degli emendamenti a mia prima firma allo scopo di chiudere definitivamente questo capitolo e restituire un minimo di tranquillità a persone ferite nel corpo e nell’anima a causa dell’esposizione all’amianto” – conclude la parlamentare Pallini.