PALLINI DI BUON SENSO

PALLINI DI BUON SENSO

10 Settembre 2018 0 Di Sandro Feola

Ha detto bene a ‘Il Mattino’ l’onorevole Maria Pallini: Ciampi sia lasciato in pace, che governi autonomamente. Aggiungiamo noi, che sia messo nelle condizioni di esprimere al meglio se stesso e la sua personalità. Che possa dire liberamente l’idea che egli ha per il futuro del Capoluogo. Che sia libero di essere l’uomo cordiale e affabile che, a detta di molti, è, e che non sia più presentato via social come una sorta di dottor Jekyll e mister Hyde.

L’on. Maria Pallini

Il Movimento lo lasci libero di rapportarsi come meglio crede con le forze politiche rappresentate in Consiglio. Che sia lui a decidere, insieme ai suoi consiglieri comunali, quali sono linee programmatiche da realizzare in città. Non gli mancano certo le competenze, né professionalità che dalla Giunta possono supportarlo.

Che valga anche per lui il celeberrimo “uno vale uno” di Beppe Grillo. Anche perché, con tutto il rispetto per deputati, senatori, spin doctors, addetti stampa e portavoci, al momento per Ciampi pare sia valso unicamente “l’uno vale zero.”