OTTAVIANO, INFERNO DI FIAMME ALL’ADLER PLASTIC: UN MORTO E DUE FERITI

OTTAVIANO, INFERNO DI FIAMME ALL’ADLER PLASTIC: UN MORTO E DUE FERITI

5 Maggio 2020 0 Di La redazione

E’ stata una violentissima esplosione quella che si è registrata all’interno della Adler Plastic di Ottaviano, la fabbrica di Paolo Scudieri, imprenditore di origini irpine, che si occupa di produzione e lavorazione di materie plastiche, leader mondiale del settore. Purtroppo nell’enorme esplosione ha perso la vita un 55enne di Ottaviano, mentre, un altro operaio ferito è ricoverato in gravissime condizioni all’ospedale di Nola ed un altro ancora è stato trasportato al Cardarelli di Napoli.  Quella che si sono trovata davanti i soccorritori è stata una scena tristissima con una colonna di fumo nero che è stata visibile da ogni parte del Vesuviano. Una vera e propria tragedia che, tra l’altro, si è consumata con la produzione ferma, infatti, gli sfortunati presenti erano impegnati nella manutenzione. Dopo il dramma è arrivata anche una breve nota dell’azienda «preoccupazione – dicono dall’azienda – per le persone coinvolte e vicinanza alle famiglie dei lavoratori. Una volta assistiti i feriti e gestita l’emergenza assieme al personale sanitario, in collaborazione con le forze dell’ordine verrà fatto tutto il possibile per verificare quanto accaduto».

L’Arpac è immediatamente intervenuta, di concerto con i Vigili del Fuoco e le altre forze impegnate sul campo, per intraprendere i primi interventi utili per valutare gli effetti ambientali dell’incendio divampato.  Al momento sono presenti sul posto tecnici del Dipartimento provinciale di Napoli. Non appena sarà possibile, in base alle condizioni di sicurezza, l’Agenzia inizierà il monitoraggio delle matrici ambientali interessate dall’evento, a cominciare dal monitoraggio della qualità dell’aria. I risultati delle indagini ambientali svolte dall’Agenzia saranno comunicati alle autorità competenti e diffusi attraverso il sito istituzionale dell’Ente.