OSSERVATORIO DI MONTEVERGINE. IRPINIA: ALLE PORTE UN BREVE MA PROBABILMENTE INTENSO PEGGIORAMENTO DEL TEMPO

OSSERVATORIO DI MONTEVERGINE. IRPINIA: ALLE PORTE UN BREVE MA PROBABILMENTE INTENSO PEGGIORAMENTO DEL TEMPO

3 Agosto 2020 0 Di La redazione

Nelle prossime ore si consumerà un deciso cambiamento delle condizioni atmosferiche sul territorio irpino e, più in generale, su tutta l’Italia centro-meridionale. Si sta facendo largo, infatti, una saccatura (ossia un’area di bassa pressione) di origine atlantica.
Ci preme mettere in evidenza l’evoluzione per la prima parte della giornata di domani (ore mattutine), quando l’Irpinia, ed in particolare i settori più occidentali della stessa (Vallo di Lauro, fascia del Partenio, Valle del Sabato ed area dei Monti Picentini) si troveranno lungo la “pericolosa” linea di confine tra due masse d’aria aventi caratteristiche termo-igrometriche differenti. Quella calda di origine sub-tropicale e quella relativamente più fresca di origine atlantica. Questo aspetto è ben messo in evidenza dalla prima carta allegata di seguita, rappresentativa della distribuzione, su scala continentale, della temperatura potenziale equivalente ad 850 hPa, nonché dalla terza carta, che rappresenta invece, la distribuzione dei venti al suolo (si noti una linea di convergenza proprio sull’Irpinia occidentale).

Considerati il passaggio di un ramo della corrente a getto polare alle quote dell’alta troposfera e la componente ciclonica del flusso a tutte le quote, ne vien fuori un quadro molto favorevole al verificarsi di fenomeni di natura convettiva. Emblematico, sotto questo aspetto, il valore del parametro “DeltaTetaE”, ossia della differenza di temperatura potenziale equivalente tra le superfici isobariche 500 ed 850 hPa (seconda carte riportata di seguito): i valori fortemente negativi attesi su buona parte della Campania sono indice di condizioni molto favorevoli all’instabilità.

Insomma, un’evoluzione da monitorare con attenzione, che potrebbe riservare nuovi fenomeni di una certa portata, accompagnati da attività elettrica e locali grandinate.