OSPEDALETTO. NEONATO IN UN CASSONETTO…MA ERA UN “CICCIOBELLO” SENZA CIUCCIOTTO

OSPEDALETTO. NEONATO IN UN CASSONETTO…MA ERA UN “CICCIOBELLO” SENZA CIUCCIOTTO

28 Maggio 2018 0 Di Ottavio Giordano

L’incredibile notizia proveniente da Ospedaletto d’Alpinolo.

Il vagito di un neonato proveniente da un cassonetto utilizzato per la raccolta di indumenti usati, ha tenuto con il fiato sospeso la comunità di Ospedaletto d’Alpinolo. Scattato l’allarme a Via Casale, dove era posizionato il contenitore, sono giunti i Vigili del Fuoco, la Polizia Municipale, i Carabinieri e la responsabile del punto di raccolta della Caritas.Il vagito proveniente dal contenitore era nitido e chiaro – il timore di rinvenire abbandonato un neonato tra gli indumenti sembrava fondato. Attimi di tensione hanno preceduto l’apertura del cassonetto giallo. Forzato il lucchetto, la responsabile della Caritas ha allungato le mani all’interno e fortunatamente ha scoperto che a piangere a dirotto era un bambolotto. Un “ciccio bello” che continuava a lamentarsi. Sospiro di sollievo nella comunità ai piedi del Partenio.Un “bambolotto senza ciucciotto” per lunghi minuti ha tenuto in scacco forze dell’ordine e cittadini.