ORDINANZA SINDACALE, FINO ALLA FINE DI DICEMBRE DIVIETO ASSOLUTO DI ABBRUCIATURE. TROPPI GLI SFORAMENTI SULLE PM10

ORDINANZA SINDACALE, FINO ALLA FINE DI DICEMBRE DIVIETO ASSOLUTO DI ABBRUCIATURE. TROPPI GLI SFORAMENTI SULLE PM10

10 Ott 2018 0 Di Michela Attanasio

Divieto totale su tutto il territorio, da oggi 10 ottobre fino alla fine di dicembre, di bruciatura di materiali di qualsivoglia tipologia e natura, con esclusione degli impianti di riscaldamento, di materiale vegetale e loro residui o qualsivoglia  materiale connesso alle attività agricole nei terreni anche se incolti, negli orti, nei giardini parchi pubblici e privati. L’ordine arriva direttamente dal sindaco Ciampi che ha allertato il corpo di polizia locale per effettuare un controllo serrato in questa direzione sul territorio. L’inosservanza della disposizione emanata da piazza del popolo sarà punita mediante sanzioni amministrative da un minimo di 25 euro ad un massimo di 500 euro. una disposizione resa necessaria alla luce delle evidenze emerse sui dati dell’inquinamento che continuano nonostante giornate ecologiche e blocchi della circolazione ad essere non conformi alle disposizioni dettate dall’unione europea. Gli indicatori relativi alle pm10 ed alle pm2.5  ed al biossido d’azoto sono troppo elevati. Troppi gli sforamenti, circa 27 al primo di ottobre , registrati dalla centralina Arpac posta a via Piave, che ha evidenziato particolari criticità proprio sulle polveri sottili a fronte di 35 sforamenti consentiti in un anno. Di questo passo Avellino avrebbe raggiunto il limite velocemente con danni all’ambiente alla salute e non ultimo alle casse del comune che avrebbe dovuto pagare una multa all’Unione Europea