ORDINANZA ANTI-SMOG: ESENTATI TURISTI, COMMERCIANTI E DIPENDENTI

ORDINANZA ANTI-SMOG: ESENTATI TURISTI, COMMERCIANTI E DIPENDENTI

30 Aprile 2019 0 Di La redazione

In merito all’ordinanza n.161 del 30/04/2019 si comunica che , in adesione alle richieste e alle proposte  pervenute, secondo quanto previsto nell’ultimo capoverso al punto n.2 , sono esentati  “ eventuali altri veicoli autorizzati dal Comando di Polizia Municipale con provvedimento motivato, da cui ne risulti la effettiva necessità “ .

Saranno valutate pertanto le esenzioni durante l’orario di divieto per i veicoli provvisti di apposita documentazione:

  • veicoli utilizzati da esercenti e dipendenti di attività commerciali;
  • veicoli utilizzati per il trasporto di persone sottoposte a terapie e/o esami indispensabili ed indifferibili, in grado di esibire relativa certificazione medica e/o prenotazione;
  • lavoratori che stanno rispondendo a chiamata in reperibilità, da artigiani della manutenzione e dell’assistenza con relativo certificato della Camera di Commercio per interventi tecnico-operativi urgenti e indilazionabili;
  • macchine operatrici, mezzi d’opera e veicoli classificati “ad uso speciale”;
  • veicoli di cittadini residenti in altre regioni italiane e di cittadini stranieri muniti di copia scritta della prenotazione alberghiera, limitatamente all’idoneo percorso dall’albergo ai confini dell’area interessata dalla limitazione di traffico;
  • veicoli che debbono presentarsi alla revisione già programmata (con documento dell’Ufficio della Motorizzazione Civile o dei Centri Revisione Autorizzati), limitatamente al percorso strettamente necessario.

 

La richiesta di esenzione puo’ essere inoltrata a mezzo e-mail : poliziamunicipale@comune.avellino.it o consegnata presso il Comando di Polizia Municipale di Avellino in Via F. Tedesco – dal lunedi al sabato  in orario 8.30-12.00  e il martedì e il giovedì anche in orario 15.30/18.00,  e dovrà contenere gli estremi del veicolo, le indicazioni dell’orario, del luogo di partenza e di destinazione, nonché la motivazione e la documentazione per il transito. L’orario ed il tragitto per cui è consentito circolare devono essere congrui con la motivazione dell’esonero.