OPERAIO ARIANESE MUORE SU UN CANTIERE STRADALE A MILANO

OPERAIO ARIANESE MUORE SU UN CANTIERE STRADALE A MILANO

19 Ottobre 2018 0 Di Monica De Benedetto

Non c’è stato scampo per lui, falciato da un’auto mentre metteva i birilli su un cantiere stradale. Operaio arianese muore sul colpo mentre era sul suo posto di lavoro a Milano.

È di Ariano Irpino l’operaio morto sul colpo su un cantiere stradale a Milano. Si tratta di Enzo Albanese, 47 anni. Lascia la moglie e due figli. Sul Tricolle la notizia man mano che si sta diffondendo sta spargendo dolore e sconcerto. L’uomo stava effettuando per conto della ditta per cui lavorava, la manutenzione di un cavalcavia in viale Rubicone, tra Comasina e Bruzzanomo, (un braccio stradale a scorrimento veloce, in pratica dove la “Milano- Meda” confluisce in città) quando è stato travolto da un auto morendo sul colpo. È accaduto intorno alle 23 di ieri. Secondo una prima ricostruzione effettuata grazie alle testimonianze dei suoi colleghi di lavoro che hanno assistito impotenti all’agghiacciante scena, l’operaio si trovava sul lato sinistro della carreggiata, stava posizionando i birilli sul cantiere già ben indicato dalla segnaletica, pare che indossasse anche la pettorina catarifrangente quando è sopraggiunta l’auto che lo ha falciato. Il 25enne alla guida è rimasto illeso ma sotto shock ed è subito sceso per prestare soccorso. Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 ma non ha potuto fare altro che constatare il decesso e la polizia locale per i rilievi del caso tesi a stabilire l’esatta dinamica del tragico incidente.