NASCE IL NUOVO STADIO PARTENIO-LOMBARDI: 21.500 SPETTATORI E CENTRO COMMERCIALE

NASCE IL NUOVO STADIO PARTENIO-LOMBARDI: 21.500 SPETTATORI E CENTRO COMMERCIALE

24 Aprile 2021 0 Di Michelangelo Freda

Una giornata storica per la città e l’Us Avellino. Questa mattina, presso la sala consiliare del capoluogo irpino, è stato presentato il progetto per il nuovo stadio Partenio Lombardi. Un lavoro innovativo che porta la firma dello studio Gau Arena di Gino Zavanella, papà dello Juventus Stadium e del progetto di rifacimento dello stadio Dall’Ara di Bologna.

La genesi del progetto nasce delle esigenze della committenza e dalle scelte autonome del progettista, fondate sull’esperienza professionale nel settore nonché su specifiche motivazioni funzionali, distributive ed architettoniche. Viene alla luce così un impianto moderno e sicuro; uno spazio incomparabile, speciale ed esclusivo, cucito sul territorio.

Quello che verrà realizzato è un impianto specifico per il gioco del calcio, con le dotazioni di standard nazionali ed internazionali UEFA categoria 4, relative ad una capienza di circa 21.500 spettatori, tutti posti in condizioni di visibilità e comfort ottimale. I servizi dello stadio sono stati progettati secondo il principio base di flessibilità e trasformazione degli spazi stessi (ristoranti, sale di riunione, aree nuove, attività ludiche, ecc.) per ottimizzare il loro utilizzo durante la settimana ed ampliare la durata dell’evento nel matchday. La zona ovest, saranno destinate ai servizi per i calciatori e gli spettatori qualificati, sarà organizzata, con sale ospitalità e Sky Box per i VIP e servizi di ristorazione e ricreazione ai diversi livelli. Come affermato dallo stesso presidente D’Agostino, il Partenio verrà demolito e l’Avellino dovrà trovare una nuova casa per poter proseguire il proprio percorso sportivo in attesa che venga completato il nuovo impianto.

Avellino si prepara ad entrare in una nuova epoca, per lo sport e per la stessa cittadinanza. Un progetto volta a valorizzare un area cittadina da tempo abbandonata, capace di proiettare tutta la comunità nel futuro del mondo sportivo.

L’obiettivo della società e di completare i lavori per il 2024, cercando di terminare tutti gli adempimenti burocratici nel 2021 e metter la prima pietra al termine della stagione 2021/22.