NOVOLEGNO. LA BATTAGLIA COMPIE UN MESE. MERCOLEDÌ CONSIGLIO STRAORDINARIO AD AVELLINO

NOVOLEGNO. LA BATTAGLIA COMPIE UN MESE. MERCOLEDÌ CONSIGLIO STRAORDINARIO AD AVELLINO

16 Febbraio 2020 0 Di La redazione

Continua la battaglia di operai e sindacati in presidio permanente presso il Comune di Montefredane: chiedono un tavolo al Ministero prima di maggio e dei licenziamenti. Mercoledì alle 17 ad Avellino il Consiglio comunale straordinario

Il segretario provinciale della Cgil, Franco Fiordellisi, dirama il diario dell’ultima notte. La 32esima.

Sabato sono venuti vari cittadini di #Montefredane, chi porta il caffè, chi rustici. Grazie a tutte e tutti. L’altra sera abbiamo omesso di ringraziare la protezione civile di #SanPotito scusate e grazie anche a voi che sostenete la Lotta, dei lavoratori per chiedere al #GruppoFantoni #Novolegno di rivedere il piano di chiusura e verificare tutte le strade alternative alla chiusura! Stasera la discussione è stata intensa sullo #StatoSociale cosa è successo, cosa ci ha portato in questa condizione di egoismo, di squilibrio e #disuguaglianza . Con appunti e ricordi di date ed eventi abbiamo ricostruito circa 50anni di storia politico sindacale, dallo #StatutoDeiLavoratori legge300/70 , la sterilizzazione dell’art.18 le riforme #pensionistiche . Ci siamo soffermati sulla discussione delle pensioni dell’illegittimità #costituzionale del referendum leghista contro la #riforma Fornero, della speculazione fatta sulla materia. Ma anche di #Europa quest’Europa che non si è costituita sui diritti ma sulla #Finanza e questo è un limite da superare per il bene di tutti. Come detto in questi giorni e notti è sempre utile il confronto. Così si rafforza il collettivo, il gruppo, con gli approfondimenti ha più utili consapevolezza della lotta Giusta!

I Lavoratori ribadiscono: Vogliamo #Lavoro e al #Governo #Mise chiediamo di attivarsi per un Piano Industriale che eviti la dismissione della #Novolegno e i licenziamenti Puntiamo ad un piano industriale di riconversione con il risanamento di tutta l’area, come chiedono anche le associazioni ambientaliste che è anche nostro obiettivo per avere lavoro, sviluppo e #TutelaAmbientale.