NOTTE DA LUPI MANNARI PER L’AVELLINO A FERRARA CONTRO GLI EX ARINI E ZIGONI

31 ottobre 2016 0 Di Leonardo D'Avenia

CRONACA AV BRESCIAL’Avellino stasera a Ferrara cerca di invertire in trend in trasferta per continuare sulla buona scia della gare giocate al Partenio-Lombardi. Alla luce della vittoria sulla Ternana, mister Toscano infatti sembra intenzionato a scommettere nuovamente sugli uomini e sul modulo visti contro gli umbri. Anche se ci sono alcuni ballottaggi che turberanno Toscano fino all’ultimo. Sarà pertanto ancora 4-3-3 contro la Spal. Out Bidaoui e Donkor all’ultimo momento. Toscano conferma Frattali tra i pali, in difesa Gonzalez agirà ancora sulla corsia destra, con Perrotta e Djimsiti in mezzo, Luca Crecco sulla corsia sinistra difensiva, dopo la buona prestazione di martedì sera, dovrebbe ancora vincere il ballottaggio con Asmah, ancora fiducia all’intera mediana con D’Angelo, Paghera e Lasik interpreti di primo piano. Diverse soluzioni per il tridente offensivo dove scalpitano per riprendere una maglia da titolare sia Belloni che Mokulu. L’unico sicuro del posto è Momo Soumarè, pronto a completare il reparto con Verde, Castaldo. Dall’altra parte c’è grande attesa per rivedere i grandi ex di questa sfida: uno sarà sicuramente fuori ed è Eros Schiavon, uno sicuramente in campo Mariano Arini, l’altro è in ballottaggio con Cerri per un posto in attacco ed è Gianmarco Zigoni. Nella notte di Halloween speriamo che per l’Avellino ci siano tanti dolcetti e pochi scherzetti, e che il lupo possa diventare mannaro per ottenere una vittoria che sarebbe importantissima per la classifica e soprattutto per il morale della squadra.