NOTTE DI CAPODANNO,UN MORTO E DECINE DI FERITE PER I BOTTI.MINORENNI RICOVERATI PER ABUSO DI ALCOL

NOTTE DI CAPODANNO,UN MORTO E DECINE DI FERITE PER I BOTTI.MINORENNI RICOVERATI PER ABUSO DI ALCOL

1 Gennaio 2020 0 Di Anna Guerriero

E’ di un morto e decine di feriti il bilancio dei festeggiamenti di San Silvestro in Italia. Ad Ascoli un uomo di 26 anni è rimasto ucciso dopo essere caduto per 100 metri in un dirupo per cercare di spegnere un incendio causato proprio dai botti. Quasi 50 feriti tra Napoli e provincia nessuno è in gravi condizioni.

Nel casertano si è sfiorata la tragedia. Una 19enne è stata colpita da un proiettile vagante all’addome. La giovane è giunta all’ospedale di Caserta con una ferita da arma da fuoco,ricoverata in codice rosso fortunatamente non corre pericolo di vita. La ragazza è stata colpita da un proiettile vagante mentre era affacciata al balcone di casa. Tre le persone sono rimaste ferite nel Casertano .

Un uomo di 41 anni ha subito l’amputazione della mano destra al Cardarelli di Napoli per le conseguenze dell’esplosione di un botto mentre un 46enne ha perso due dita della mano destra e un 47enne ha avuto l’avulsione della prima falange del primo dito della mano destra. Sono stati inoltre 17 i casi di abuso di alcol, la gran parte riguardanti minorenni, due dei quali al limite del coma etilico.

Un 65enne ha subito una lieve lacerazione alla mano sinistra nella propria abitazione di Giugliano , un 67enne ha avuto una escoriazione al viso in casa di Bacoli ; 7 giorni di prognosi anche per un giovane di 24 anni per un’ escoriazione causata da un petardo esploso prima del lancio; per un 43enne di Giugliano stessa prognosi.

Nel quartiere di Fuorigrotta, due persone sono state colpite alla schiena da un razzo riportando lievi escoriazioni. Un’altra persona è stata ferita ad una gamba per lo scoppio  di un petardo

10  feriti a Salerno e provincia tutte persone medicate e dimesse per loro solo lievi escoriazioni.

Botti, 19enne colpita da proiettile vagante all’addome Tre persone sono rimaste ferite nel Casertano nella notte di Capodanno: la piu’ grave è una 19enne giunta all’ospedale di Aversa con una ferita da arma da fuoco; ricoverata in codice rosso, non è in pericolo di vita. Dalle indagini della Polizia, è emerso che è stata colpita all’addome da un proiettile vagante mentre era al balcone.