IL VIDEO CHOC: NIGERIANO GIRA NUDO AL SUPERMARKET,  RICOVERATO A SOLOFRA

IL VIDEO CHOC: NIGERIANO GIRA NUDO AL SUPERMARKET, RICOVERATO A SOLOFRA

31 Maggio 2018 0 Di La redazione

È accaduto ad Atripalda. Il 24 enne è stato fermato dai Carabinieri. Il sindaco ha firmato il ricovero coatto (Tso).

 

Il video choc, diventato virale in un baleno, rimbalza tra telefonini e bacheche social.

Un giovane di colore si aggira tra gli scaffali di un supermercato con i pantaloni abbassati, senza acquistare nulla, attraversa le casse e si dilegua sotto gli occhi attoniti dei clienti.

Qualcuno riprende con il telefonino la scena, altri allertano i Carabinieri. I fatti si sono verificati ieri in via Fiumitelllo. Il protagonista verrà fermato poco dopo dai militari della locale stazione.

A disporre il ricovero coatto per problemi psicologici – evidenziati da un referto medico Asl – è stato in queste ore il sindaco, Giuseppe Spagnuolo.

nigeriano nudo atripalda

L’episodio, finito nel turbinìo social, oltre a destare clamore, scatena i commenti più disparati: il dibattito ruota intorno al fenomeno migranti, ma si va dalla satira al razzismo.

Ad identificazione avvenuta, si è appurato che l’esibizionista è un 24enne nigeriano (J.A.), per mesi è stato ospite di un centro d’accoglienza in riva al Sabato. Alla scadenza dei termini del soggiorno, il 24enne sarebbe finito nel limbo, tra il riconoscimento dello status di rifugiato politico o il rimpatrio. Nel frattempo avrebbe trovato riparto a Capriglia irpina in un luogo non meglio precisato.

Il giovane, che ha rimediato una denuncia per atti osceni in luogo pubblico, non risulta nuovo a gesti eclatanti.

Pochi giorni fa, infatti, ha richiamato ancora una volta l’attenzione: prima facendosi notare da una donna mentre provava ad entrare nel giardino della sua csa prima di fuggire e dare di matto una volta braccato; non contento, nel pomeriggio dello stesso giorno, nel parcheggio di un megastore avrebbe cominciato a prendere di mira gli specchietti delle auto. Anche nelle precedenti circostanze avrebbe rimediato una denuncia a piede libero.

Attualmente è ricoverato all’Ospedale Landolfi di Solofra dove viene sottoposto a trattamento sanitario obbligatorio.