NAPOLI. CORRUZIONE, FALSO E RICETTAZIONE: IMPRENDITORE E 2 VIGILI URBANI AI DOMICILIARI

NAPOLI. CORRUZIONE, FALSO E RICETTAZIONE: IMPRENDITORE E 2 VIGILI URBANI AI DOMICILIARI

3 Ottobre 2022 0 Di La redazione

Napoli. Finiscono ai domiciliari per corruzione, falso in atto pubblico e ricettazione un imprenditore edile partenopeo e due vigili urbani. L’operazione della Guardia di Finanza di Napoli su richiesta della Procura. L’imprenditore avrebbe corrisposto una somma di denaro ad uno dei pubblici ufficiali per proseguire i lavori abusivi che aveva in corso di realizzazione; successivamente i pubblici ufficiali, d’intesa con il privato, avrebbero attestato in maniera fasulla che nessun lavoro era in corso; – infine, l’imprenditore sarebbe stato trovato in possesso di schede carburanti, provento di furto in danno del Ministero della Difesa – Comando Logistico dell’Esercito. Il provvedimento eseguito è una misura cautelare, disposta in sede di indagini preliminari.