MUORE IN UN FONDO AGRICOLO, PROBABILE VITTIMA DI UN ENNESIMO ABBRUCIAMENTO.

25 settembre 2017 0 Di Monica De Benedetto

Bruciato dal fuoco che lui stesso aveva appiccato. Un anziano di Ariano Irpino, P .C. le sue iniziali è stato trovato morto, intorno alle 13,30, in un uliveto di sua proprietà in località Creta tra Ariano e Melito. L’87enne è stato colto da malore, intossicato dal fumo provocato dall’abbruciamento delle sterpaglie. A quel punto le fiamme non essendo più controllate hanno preso il sopravvento avvolgendo il corpo dell’uomo ed estendendosi nei campi vicini. E’ stata l’anziana moglie a dare l’allarme chiamando i vicino di casa non vedendo rientrare per pranzo il marito e notando le alte fiamme nei campi non lontani dalla loro abitazione. Sul posto sono intervenuti i Vigili del fuoco di Grottaminarda ed Avellino, due squadre del servizio Aib della Comunità Montana dell’Ufita, i Dos della Regione Campania e i carabinieri della Compagnia di Ariano Irpino. Sul posto anche il medico legale per accertare le cause della morte. La salma è stata subito restituita ai familiari non essendo stati riscontrati motivi per trattenerla. Piuttosto lunghe le operazioni di recupero del corpo e di spegnimento delle fiamme.

Guarda il servizio: