MOSCATI E FRANGIPANE, FRATOIANNI(SI) INTERROGA IL MINISTRO SPERANZA

MOSCATI E FRANGIPANE, FRATOIANNI(SI) INTERROGA IL MINISTRO SPERANZA

27 Marzo 2020 0 Di La redazione

“Quali iniziative urgenti il Ministro in indirizzo intende prendere affinchè si diano risposte immediate e certe alle carenze innanzi evidenziate per affrontare in modo efficace l’emergenza sanitaria in corso, anche rispetto a una sua non ancora scongiurata nell’ambito del territorio della Campania.” E’ quanto chiede in un’interrogazione il deputato di Sinistra Italiana, Fratoianni. 

“Nel contesto dell’emergenza sanitaria nazionale legata alla diffusione del “Covid-19” – spiega – la Regione Campania risulta essere in una condizione estremamente preoccupante, con un sistema sanitario duramente provato dall’emergenza stessa. La Campania risulta tra le ultime regioni in ordine alle azioni di contrasto all’epidemia, in particolare ultima nel rapporto tra tamponi effettuati e popolazione, con uno screening epidemiologico largamente insufficiente anche tra gli operatori sanitari. Giungono da più parti, anche attraverso gli organi di informazione e di stampa, segnalazioni rispetto all’assenza di dispositivi di protezione adeguati per il personale sanitario, con grande pregiudizio della sicurezza necessaria per lo svolgimento del proprio lavoro.”

“Si è in grave ritardo nell’attrezzare il sistema sanitario regionale – prosegue –  in modo adeguato per affrontare l’emergenza, rispetto al potenziamento delle terapie intensive, del personale sanitario necessario impegnato, delle strutture sanitarie stesse. Sono largamente insufficienti gli strumenti nonché la necessaria rete di assistenza domiciliare alle persone positive o messe in quarantena; Si registra una grave assenza di strutture specifiche per ospitare persone in isolamento. Le zone interne della regione hanno maggiormente risentito in questi anni del taglio delle risorse finanziarie della ristrutturazione del Piano regionale sanitario, a partire dalla provincia di Avellino, che, insieme a quella di Foggia, risulta essere la più colpita del Mezzogiorno dalle conseguenze epidemiologiche”.

“L’Irpinia, nel contesto regionale, vive una condizione di straordinaria difficoltà, con la saturazione dei posti letto presso l’Ospedale “Moscati” della città capoluogo e la situazione di crisi dell’Ospedale “Frangipane” di Ariano Irpino, comune colpito in modo significativo dal contagio, in cui gli operatori sanitari denunciano grave assenza delle condizioni di sicurezza essenziali e la impossibilità a garantire servizi e assistenza adeguati alla popolazione, nel mentre restano chiuse o non sufficientemente attrezzate altre strutture ospedaliere del territorio come quelle dei comuni di Bisaccia e Sant’Angelo dei Lombardi.”