” MONTORO È UNA CITTA’ CHE NON VUOLE LASCIARE INDIETRO NESSUNO “

” MONTORO È UNA CITTA’ CHE NON VUOLE LASCIARE INDIETRO NESSUNO “

3 Giugno 2020 0 Di La redazione

La Cooperativa sociale “L’isola che c’è” dal 15 giugno per tutta l’estate e fino all’11 Settembre, si prenderà cura di tutte le fasce della popolazione dai bambini, agli anziani, ai disabili che diventeranno i protagonisti di un cambiamento bello e rassicurante del nostro territorio.Le stanze di Palazzo Macchiarelli, come sempre, saranno luogo di coesione sociale, d’incontro e di sostegno, ma questa volta sarà anche luogo di partenza per una piccola rivoluzione. “Vi assicuriamo di aver preso tutte le misure di protezione sanitaria necessarie per garantire un ambiente sicuro sia per i bambini che ospiteremo che per le nostre educatrici impegnate nelle attività,- dice la presidente Speranza Marangelo- applicando scrupolosamente le indicazioni e regole dettate dal Governo e degli Enti preposti: corretta distanza e rapporto numerico tra bambini e operatori, nonché di spazi ampi e all’aperto . Per quanto attiene la parte economica, come da nostra convenzione con la CISL , gli operatori del sindacato saranno disponibili per tutti gli adempimenti burocratici utili a cogliere le opportunità offerte dall’Amministrazione Centrale e dagli Enti Locali”. Grazie al Progetto Myla sostenuto dalla Fondazione con i bambini per contrastare la povertà educativa saranno ospitati i bimbi della comunità montorese fino ai 6 anni dalle 8,30 alle 12,30 in piccoli gruppi in maniera completamente gratuita.Per i bambini dai 6 ai 10 anni sarà possibile per le famiglie usufruire degli aiuti posti in essere dal Decreto Rilancio. Al tempo stesso sarà garantito, con figure professionali qualificate ed esperte alle persone anziane e disabili sostegno telefonico e di assistenza a distanza. Ci prenderemo cura di loro accompagnandoli nella vita di tutti i giorni, nel fare la spesa, ritirare i medicinali dalle farmacie, farli raggiungere da un parente per favorire le relazioni affettive.