Home / News / MONTELLA. DETENZIONE E PORTO ABUSIVO DI MUNIZIONI: ALLEVATORE ARRESTATO DAI CARABINIERI

MONTELLA. DETENZIONE E PORTO ABUSIVO DI MUNIZIONI: ALLEVATORE ARRESTATO DAI CARABINIERI

I Carabinieri della Stazione di Montella hanno sottoposto agli arresti domiciliari un pluripregiudicato, che dovrà espiare quasi un anno di reclusione.

L’attività portata a termine è il frutto del capillare controllo del territorio che i militari del Comando Compagnia di Montella svolgono nel loro quotidiano impegno a garantire sicurezza e rispetto della legalità.

L’uomo, un allevatore montellese oramai 75enne, aveva iniziato la sua “carriera” nel lontano 1974 quando era stato tratto in arresto e condannato per porto abusivo di arma; aveva poi continuato a delinquere, rendendosi responsabile di reati come tentato omicidio e rapina ma anche piccoli furti, danneggiamenti e, svariate volte, di introduzione delle sue mucche nei terreni altrui.

Negli 2012, i Carabinieri della Compagnia di Montella avevano denunciato l’allevatore alla Procura della Repubblica di Avellino perché trovato in possesso di un caricatore completo di munizioni per pistola cal 7,65 nonché di altre munizioni dello stesso calibro (circa un centinaio) che custodiva all’interno della sua autovettura. All’esito di successiva perquisizione domiciliare venivano altresì rinvenute decine di cartucce cal. 9, anch’esse sempre illegalmente.

Per questo motivo, al termine del procedimento penale, veniva condannato ad un anno di reclusione; l’Ufficio di Sorveglianza di Avellino emetteva quindi l’ordinanza con la quale disponeva l’espiazione della pena in regime di detenzione domiciliare, anche alla luce dell’età del destinatario del provvedimento.

Nella giornata di ieri i militari della Stazione di Montella hanno dato esecuzione al provvedimento restrittivo.

Dopo le formalità di rito, l’arrestato è stato tradotto presso il proprio domicilio, dove salderà il suo debito con la giustizia.


 

 


Circa La redazione

La redazione

Vedi Anche

MENO SIAMO, MEGLIO STIAMO: SE NEL PD RISCRIVONO LA LEGGE DI MURPHY

E’ uno scenario plausibile quello che con autorevolezza ipotizza Sergio Barile. Aggiungerei che questa che ...

“IN CARCERE SI MUORE DUE VOLTE”, LA DENUNCIA SHOCK DI UNA RECLUSA A “BELLIZZI”

Alla mezzanotte del 22 gennaio scatterà lo sciopero della fame nel carcere di Bellizzi in ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *