Home / Cronaca Avellino / MONTEFORTE IRPINO, RISSA CON COLTELLO: I CARABINIERI DENUNCIANO CINQUE PERSONE.

MONTEFORTE IRPINO, RISSA CON COLTELLO: I CARABINIERI DENUNCIANO CINQUE PERSONE.

I Carabinieri della Compagnia di Baiano hanno deferito in stato di libertà cinque persone ritenute responsabili del reato di rissa.

I fatti risalgono al giorno di Pasquetta allorquando, in Monteforte Irpino, i militari della locale Stazione, congiuntamente ai colleghi dell’Aliquota Radiomobile di Baiano, sono intervenuti presso un condominio poiché sul 112 del Comando Provinciale di Avellino era pervenuta la segnalazione di un’animosa zuffa in corso. All’arrivo delle Gazzelle dell’Arma una apparente calma si era già ristabilita, ma ciò non convinceva gli investigatori che, recuperato un coltello a serramanico, decidevano comunque di approfondire la vicenda.

L’immediata attività permetteva di stabilire che nel corso di una lite tra coniugi, scaturita per motivi familiari, si era accesa una furiosa rissa alla quale prendevano parte due uomini e tre donne, che anche alla presenza dei militari dell’Arma iniziavano nuovamente ad azzuffarsi, venendo prontamente bloccati e riportati alla calma.

Veniva richiesto l’intervento del 118 che, sul posto, provvedeva a medicare tre soggetti coinvolti, non ritenendo necessario il trasporto in ospedale.

Alla luce delle evidenze raccolte, i Carabinieri hanno provveduto a far scattare a carico di tutti e cinque i soggetti, di età compresa fra i 30 ed i 60 anni, la denuncia in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino.

Circa Michela Attanasio

Michela Attanasio

Vedi Anche

PD, LISTE DI GUGLIELMO:FINITO IL TEMPO DEL PARTITO LITIGIOSO, AVANTI CON CREDIBILITA’ E SERIETA’

Nota dei componenti delle liste a supporto del segretario provinciale Giuseppe Di Guglielmo. Riceviamo e ...

TRAFFICO GROTTAMINARDA: SI CAMBIA DI NUOVO CAUSA LAVORI. AUTOMOBILISTI DISORIENTATI.

Ripresi i lavori per la riqualificazione dell’invaso spaziale a Grottaminarda. Interessato uno degli incroci nevralgici ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *