MIRABELLA. RITROVATO CADAVERE IN CASA: IL 53ENNE ERA MORTO DA DUE GIORNI

MIRABELLA. RITROVATO CADAVERE IN CASA: IL 53ENNE ERA MORTO DA DUE GIORNI

19 Set 2018 0 Di Monica De Benedetto

A seguito di segnalazioni di alcuni cittadini, i Carabinieri della Stazione di Mirabella Eclano, guidati dal capitano Signa, sono intervenuti in località Concezione Monte dove, all’interno della sua abitazione, è stato trovato cadavere un 53enne del luogo.

Il medico legale intervenuto sul posto ha attribuito il decesso, che sarebbe avvenuto da circa 2 giorni, a cause naturali. Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria sannita la salma è stata affidata ai familiari.

Una storia di solitudine ed emarginazione quella di Gregorio, così si chiamava il 53enne, dovuta ai problemi di tossicodipendenza e di salute mentale subentrati negli ultimi anni. L’uomo viveva da solo in una casa popolare in località Concezione Monte nei pressi della frazione Pianopantano. I parenti rimastigli, in particolare l’anziana madre, vivono all’estero. Una personalità particolare ed estrosa. In molti lo ricordano camminare per le strade, non solo di Mirabella, in abbigliamento da rocchettaro, con una chitarra che aveva imparato a suonare da autodidatta ed il suo inseparabile cane.  Una filosofia di vita tutta sua, ragionamenti spesso profondi ed estremamente intelligenti. Ma ad un certo punto nella sua mente deve esserci stato una sorta di corto circuito ed ha iniziato ad andare in escandescenza in molte situazione. Tanti purtroppo gli episodi per strada in cui ha spaventato e aggredito persone o danneggiato cose. Numerosi i Tso a cui è stato sottoposto. Viveva con un piccolo sussidio percepito proprio per le sue condizioni di salute. Nonostante questo molti lo ricordano con affetto a Mirabella, definendolo “il gigante buono” perchè in realtà aveva un gran cuore. Ciò che meraviglia è che per ben due giorni nessuno si è accorto della sua assenza. Un vicino ci racconta che pensavano si fosse allontanato per qualche giorno poi hanno sentito il cattivo odore provenire dal suo appartamento che hanno dato l’allarme. Ci si chiede dov’erano i Servizi Sociali visto che si trattava di una situazione da tenere costantemente monitorata.