MINACCE A GIANFRANCO ROTONDI. 2 PROIETTILI IN UNA PAGINA DEL QUOTIDIANO “LIBERO”. LA SOLIDARIETA’ DELL’ON. D’AGOSTINO

13 settembre 2017 0 Di Michela Attanasio

Minacce al leader di Rivoluzione Cristiana ed ex ministro Rotondi. «Ieri pomeriggio intorno alle ore 15 il segretario Gianfranco Rotondi, ha trovato nella buca postale della sua abitazione romana una busta indirizzata a lui, contenente due proiettili Magnum 357. I proiettili erano avvolti in un ritaglio del quotidiano “Libero” del 6 agosto scorso, nel quale si parlava di minacce di morte rivolte sulla rete a Gianfranco Rotondi, a causa delle sue posizioni contrarie alla campagna antipolitica sui vitalizi. Già il 21 agosto scorso Rotondi aveva sporto denuncia contro ignoti per le minacce giunte sui suoi profili social», la notizia viene data dal partito. Sul luogo del ritrovamento, sono subito arrivati gli agenti della polizia scientifica per gli accertamenti.

“Massima solidarietà all’amico e collega parlamentare Gianfranco Rotondi, ancora una volta vittima di un vile atto intimidatorio. Si possono non condividere le sue posizioni, ma nessuno può minacciarlo né togliere a lui il diritto di esprimersi liberamente, come vuole e quando vuole.” Lo scrive sul suo profilo Facebook il deputato Angelo Antonio D’Agostino, vice presidente nazionale di Scelta Civica.