CONSIGLIO AD ALTA TENSIONE SUL MERCATO. BOCCIATO IL RITORNO ALLO STADIO

CONSIGLIO AD ALTA TENSIONE SUL MERCATO. BOCCIATO IL RITORNO ALLO STADIO

10 Febbraio 2020 0 Di La redazione

Una giornata adrenalinica sul destino del mercato é culminata in aula con roventi botta e risposta. Non passa la proposta delle minoranze di un passo indietro su Campo Genova

Momenti di forte tensione in Consiglio Comunale. Sospeso per una decina di minuti il civico consesso dopo che tra sindaco, oppositori e operatori del mercato si é scatenato un violento duello verbale a distanza. Polizia, digos e vigili urbani hanno dovuto tenere a bada gli animi mentre il caso esplodeva, politicamente, con l’opposizione a gridare all’unisono: “vergogna, vergogna”.

Prima di arrivare al caos mercato vanno segnalati i due punti precedenti all’ordine del giorno. Il primo é l’approvazione del progetto definitivo del futuro campus scolastico della “Dante Alighieri” : decisione alla quasi unanimità (astenuti Spezia e Preziosi) dopo i botta e risposta sulle procedure, riviste a dicembre dopo i rimbrotti delle minoranze per i mancati passaggi in commissione.

Il tema economico ha nuovamente diviso l’aula : Cuzzola e il Sindaco hanno ribadito fiducia nel fatto che a breve la Corte dei Conti, ricevendo il parere richiesto, possa suggerire al Ministero di sbloccare gli 8 milioni del piano di riequilibrio. «Non dietrologia ma errori sí – ha commentato l’assessore alle finanze – ci hanno fatto perdere un anno di tempo». Perplessità e dubbi sulle procedure per Preziosi, in particolare, che attende di vedere le carte ma teme disavanzo maggiore e conseguenze.

Festa sul punto ha rilanciato: «C’è una sola lettura possibile delle carte ma al Ministero hanno preferito non assumersi responsabilità, attendiamo fiduciosi i fondi che appartengono alla comunità, che la norma prevede e che rivendicheremo in ogni sede».

Dunque il caos mercato. Quando il consigliere Melillo che chiesto una sospensione dei lavori per dettare i tempi degli interventi, l’opposizione é insorta temendo rinvii.

Nel caos sono arrivati dagli spalti improperi verso il sindaco che – dopo il faccia a faccia ad alta tensione a Campo Genova – ha perso le staffe e risposto a tono sulla dignità personale e le decisioni adottate; una cinquantina di operatori hanno cominciato ad inveire, il Presidente del Consiglio, Ugo Maggio, ha sospeso per motivi di ordine pubblico i lavori.

Dopo dieci minuti il dibattito é ripreso come da ordine del giorno. Le opposizioni hanno chiesto di votare per il ritorno al piazzale dello Stadio. Con diverse argomentazioni di natura tecnica, urbanistica, politica e di carenza di dialogo con gli ambulanti, le minoranze hanno chiesto di rivedere la decisione. Toni duri, a contestare l’uomo solo al comando e l’autoritarismo di Festa.

Prima del sindaco l’intervento di mediazione del consigliere Melillo che ha chiesto a Festa di spiegare le scelte  e tendere la mano a eventuali modifiche.

Il sindaco ha difeso a spada tratta il provvedimento con un lungo intervento. Attacchi alla opposizioni specie a chi : “In passato ha consentito speculazione edilizia e oggi moralizza contro chi non ha nessun interesse da sostenere se non quello della collettività. Ai commercianti chiedo di valutare il fatto che avranno un’area migliore e più dignitosa. Dialogo si ma nel rispetto delle regole. È evidente che la decisione è temporanea e che il Consiglio valuterà scelte definitive. Questo provvedimento l’ho fatto per voi, assumendomi una responsabilità politica e amministrativa. Se il tar darà ragione all’amministrazione bene, diversamente avremo un problema. E in quel caso chi oggi applaude e grida vergogna non vi avrebbe fatto un favore”.

La proposta di Preziosi e delle minoranze di ritorno del mercato allo stadio viene posto ai voti e bocciato della maggioranza (19 a 9).

Domani presso il comando dei Vigili urbani dovrebbe tenersi un confronto tra ambulanti e amministrazione per suddividere e assegnare le aree. Domattina una parte degli ambulanti potrebbe comunque recarsi al mercato per aprire gli stand.

Qui il confronto tra il sindaco e gli ambulanti mercato

 

https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=568401020428044&id=399210320178500&sfnsn=mo&extid=bk0IzLPlXQ8GThhy