MENTRE NE VIENE PROLUNGATA LA CARCERAZIONE A PATRICH ZAKY LA CITTADINANZA ONORARIA DI AVELLINO

MENTRE NE VIENE PROLUNGATA LA CARCERAZIONE A PATRICH ZAKY LA CITTADINANZA ONORARIA DI AVELLINO

1 Febbraio 2021 0 Di La redazione

Ventidue voti favorevoli ed uno contrario. Questo l’esito che ratifica la cittadinanza onoraria di Avellino a Patrick Zaky, lo studente egiziano, attivista all’Università di Bologna, la cui carcerazione per “propaganda sovversiva” viene in queste ore prolungata di altri 45 giorni.

Avrebbe preferito una discussione in capigruppo e l’invio di un atto formale al Governo il consigliere Urciuoli che ha votato a sfavore.

A promuovere il provvedimento il consigliero Francesco Iandolo del gruppo Avellino prende parte: “Alziamo la voce quando tutti scelgono un prudente silenzio per ribadire al nostro paese che vogliamo rispetto e giustizia per un nostro concittadino, che è cittadino del mondo.Da oggi Patrick “è no vaglione r’avellino”, è uno di noi e la sua liberazione ci sta a cuore perché quello che sta subendo è ingiusto e irrispettoso per qualunque essere umano”  ha scritto via social.

«Abbiamo raccolto con piacere la proposta del consigliere Iandolo che si somma alla richiesta di amnesty international ai comuni italiani – ha affermato il sindaco Gianluca Festa – questo passaggio rappresenta una novità rispetto alle onorificenze e punta a dare un messaggio chiaro. Una scelta di campo, un’iniziativa per contribuire a vincere una battaglia mondiale. La comunità che rappresentiamo  è a favore della libertà di pensiero e di opinione. Andiamo oltre i nostri stessi confini per raggiungere alcuni ideali, su tutti quelli della libertà. Riproporremo anche il messaggio per Giulio Regeni – ha aggiunto il sindaco – siamo una grande famiglia e rappresentiamo un unico, grande pensiero».

In apertura dei lavori il Presidente Ugo Maggio ha invitato l’aula ad osservare un minuto di raccoglimento in memoria della madre del consigliere Nicola Giordano recentemente scomparsa.