MENO MALE CHE IACOVACCI C’È – (Dal Diario Politico del 24 ottobre)

MENO MALE CHE IACOVACCI C’È – (Dal Diario Politico del 24 ottobre)

24 Ottobre 2019 0 Di Norberto Vitale

In conclusione c’è però una buona notizia che riempie il cuore di speranza. Da ieri le disastrate finanze del comune di Avellino sono un po’ più al sicuro. Grazie al presidente della Commissione Trasparenza, Ettore Iacovacci, il comune di Avellino ha fatto pelo e contropelo ai poteri forti facendo incassare al tesoriere 120 euro per la recinzione di un cantiere, quello del Gruppo D’Agostino, che avrebbe occupato dai 20 ai 50 centimetri di suolo pubblico. Dovendo raddoppiare la larghezza del precedente marciapiede, la recinzione è andata oltre. Era stata anche richiesta l’autorizzazione, prima della quale è arrivato come un falco Iacovacci che già in una interrogazione aveva parlato di invasione. In realtà il passaggio ai pedoni era stato garantito, ma le transenne vengono rimosse e spostate, come accadrà ancora, da chi parcheggia l’auto in quella zona. In una interrogazione, Iacovacci aveva già denunciato l’invasione del cantiere, quei 20 centimetri che mettono spalle al muro i poteri forti. Come non sentirsi più sicuri con un Iacovacci in circolazione?