MASTALLI: “ONORATO DI ESSER QUI. CIANCIO E CARRIERO I PIÙ SIMPATICI. IN CAMPO? MI PIACE IL RUOLO DI MEZZ’ALA”

MASTALLI: “ONORATO DI ESSER QUI. CIANCIO E CARRIERO I PIÙ SIMPATICI. IN CAMPO? MI PIACE IL RUOLO DI MEZZ’ALA”

27 Luglio 2021 0 Di Michelangelo Freda

Quarto giorno di allenamento per l’Us Avellino nel ritiro di Roccaraso. Mister Braglia, insieme al sua staff, ha iniziato i primi allenamenti intorno alle ore 9.30 iniziando da esercizi atletici e risveglio muscolare. Subito dopo allenamento sulla sabbia, con i giocatori stremati fa felici dal carico di allenamento. Il tecnico vuol potenziare la condizione fisica dei calciatori in vista della prossima stagione, evitando sovraccarichi per alcuni calciatori, come Luigi Silvestri, reduci da un brutto infortunio avvenuto nella passata stagione. Braglia sa bene che questi giorni sono fondamentali in vista dei campionato 2021/22, che gli consentirà di arrivare, con i dovuti scongiuri, al termine della competizione con una condizione fisica migliore rispetto a quella della scorsa annata.

Intanto, in mattinata , si è svolta la conferenza stampa di presentazione di Alessandro Mastalli. Il centrocampista arrivato in Irpinia dopo cinque stagioni vissute tra le fila della Juve Stabia, si è presentato così alla piazza biancoverde: “Sicuramente è stat una trattativa molto bella, nemmeno molto impegnativa perchè appena mi hanno chiamato ne sono stato felice. Già qualche anno fa l’Avellino mi ha cercato e non potevo non accettare una chiamata simile. Per me si tratta di una stagione importante, spero che vada come deve andare. Io do completa disposizione al mister su come utilizzarmi, sono duttile e disposto e giocare ovunque. Preferisco il ruolo di mezz’ala. L’impatto con la squadra? Superpositivo. Il gruppo squadra è fantastico, si conoscono bene tra di loro. Sono prima di tutto amici sia dentro che fuori dal campo, penso che mi troverò bene. Il mio obiettivo è quello di arrivare in alto nel mondo del calcio, avendo giocato con alcuni ragazzi che hanno vinto l’europeo, cerco di migliorarmi sempre di più. Carriero? Lo conoscevo bene, ci avevo giocato contro dai settori giovanili. Sono contento di giocare con lui. Non ho mai trovato un gruppo squadra cosi, scherzano continuamente senza esagerare. Se devo dirti chi fa più “casino” sono Carriero e Ciancio. Il lavoro di recupero va bene, giorno dopo giorno sto migliorando la mia condizione e ne sono molto felice.”