MANUTENZIONE STRADE PROVINCIALI: INTERVENTI SULLA VARIANTE SP 36, SULLA SP 271 E SULLA SP 257

MANUTENZIONE STRADE PROVINCIALI: INTERVENTI SULLA VARIANTE SP 36, SULLA SP 271 E SULLA SP 257

26 Novembre 2020 0 Di La redazione

Squadre di operai della Provincia a lavoro per la manutenzione di diverse importati strade sul territorio di Grottaminarda. Gli interventi da parte dell’Ente di Piazza della Libertà rientrano in un ampio piano triennale per la manutenzione della rete stradale regionale. Nel particolare è stata oggetto di un attento intervento la Variante che collega la Sp 36 con la SS91. Il tratto di circa un km, molto utilizzato anche dai podisti, è stato liberato da erbacce e rifiuti, con un’attenzione in più per le caditoie dell’acqua piovana, affinchè non si creino ostruzioni e pericolosi impantanamenti quando c’è cattivo tempo. Nei giorni precedenti erano intervenuti anche gli operai comunali su indicazione della Polizia Municipale di Grottaminarda per bonificare la piazzola contigua alla rotatoria dove gli incivili di turno avevano abbandonato sacchetti di rifiuti domestici. Importante intervento anche sulla SP 271, che collega Grottaminarda a Bonito e alla Valle del Calore, dove un’altra squadra di operai, non solo sta sfalciando l’erba ma sta ripristinando cunette e canali per un miglior deflusso delle acque piovane e quindi per rendere la strada più sicura. Stesso discorso sulla Strada Provinciale 257 che collega Grottaminarda, Sturno, Frigento e Flumeri. «Le squadre stanno facendo un ottimo lavoro – afferma il Consigliere delegato agli Enti Sovracomunali e Capogruppo di maggioranza del Comune di Grottaminarda, Marisa Graziano -. Ringrazio a nome dell’intera Amministrazione la Provincia ed il Presidente Biancardi per l’attenzione dedicata al territorio di Grottaminarda e della Valle dell’Ufita; per gennaio ci è stato assicurato anche un nuovo intervento a parco Molinello. Colgo l’occasione per lanciare l’ennesimo appello ad una maggiore civiltà perchè purtroppo verifichiamo ancora abbandono di rifiuti ed ultimamente di tante mascherine che poi sono considerate rifiuti speciali. Se sui bordi delle strade non vi fossero rifiuti che spesso ostruiscono tombini e caditoie, non solo la viabilità in caso di pioggia sarebbe più sicura, ma le squadre di operai impiegherebbero la metà del tempo per il semplice sfalcio dell’erba e gli interventi si potrebbero moltiplicare. Tutto questo oltre a danneggiare l’ambiente implica dispendio di risorse economiche. L’invito quindi, è rivolto agli automobilisti, per fortuna pochi, che ancora lanciano rifiuti dalle auto ad un maggior rispetto».