MALTRATTAMENTI A SCUOLA, AI DOMICILIARI INSEGNANTE IRPINO

MALTRATTAMENTI A SCUOLA, AI DOMICILIARI INSEGNANTE IRPINO

10 Dicembre 2018 0 Di Anna Guerriero

Nuovo caso di maltrattamenti in una scuola elementare. Questa volta l’episodio si sarebbe verificato in una scuola di Cerignola: a finire nel mirino degli inquirenti un insegnante irpino che lavora in provincia di Foggia. La Procura ha emesso un mandato di custodia cautelare ai domiciliari per il maestro in attesa di ulteriori riscontri, mentre la scuola lo ha sospeso dal servizio.
Le indagini degli inquirenti sarebbero partite dopo la denuncia da parte di alcuni genitori, in seguito alla quale gli agenti hanno installato all’interno dell’Istituto – con la collaborazione e l’autorizzazione del dirigente scolastico – delle telecamere che hanno evidenziato i maltrattamenti nei confronti degli alunni. Il caso sul quale stanno ancora indagando le forze dell’Ordine, non è ancora chiuso. La scuola comunque, in attesa di qualsiasi chiarimento, rispetto alla grave vicenda ha avviato tutte le procedure necessarie per sospendere il docente irpino dal servizio. Una scelta necessaria ed obbligata anche perché ci sono delle indagini in corso. L’uomo intanto resterà ai domiciliari almeno fino a quando non terminate gli approfondimenti in corso. Non è ancora chiaro quando si sarebbero verificati i fatti contestati all’insegnante che, secondo le accuse, si sarebbe reso autore di presunti maltrattamenti ai danni di alcuni piccoli alunni dell’istituto. A carico del maestro di 60 anni di Avellino oltre alle denunce dei genitori delle presunte vittime ci sarebbero anche le immagini delle telecamere installate all’interno del plesso. Sulla vicenda è calato il massimo riserbo alla luce della giovanissima età delle presunte vittime, motivo per il quale non è stato rivelato neppure il nome dell’uomo arrestato e che si sarebbe reso il responsabile di terribili episodi di maltrattamento a scuola. Certamente proseguono senza sosta tutti i necessari accertamenti che serviranno a fare maggiore luce su quanto denunciato.