MALTEMPO. LA CAMPANIA CHIEDE LO STATO DI CALAMITÀ  PER EMERGENZA NAZIONALE

MALTEMPO. LA CAMPANIA CHIEDE LO STATO DI CALAMITÀ PER EMERGENZA NAZIONALE

12 Novembre 2019 0 Di La redazione

La pioggia di un mese caduta in un giorno. Campi coltivati spazzati via da bombe d’acqua. Interi pezzi di montagna caduti lungo le strade. Fiumi e torrenti esondati insieme a rifiuti e fango. Apertura di voragini lungo le strade.

I nubifragi che da inizio novembre flagellano il territorio campano inducono la giunta regionale a presentare al Governo la dichiarazione di dello stato di emergenza. La decisione è stata adottata in queste ore dalla giunta De Luca.

Nel dispositivo si legge che “Gli eventi connessi al maltempo a far data dal 3 novembre 2019 e persistenti a tutt’oggi, in ragione della loro intensità ed estensione configurano, un evento emergenziale di rilievo nazionale”; viene dato mandato al Presidente della Giunta Regionale, per il tramite del Dipartimento Nazionale della Protezione Civile, della dichiarazione dello stato di emergenza nazionale (ai sensi dell’art. 24 co. 1 del D.lgs. 2 gennaio 2018 n. 1 “Codice della protezione civile” e dell’art. 11 co. 5 della L.R. 22 maggio 2017
n. 12 “Sistema di Protezione Civile in Campania). Alla Direzione Generale per i Lavori pubblici e la Protezione Civile viene demandato ogni ulteriore adempimento connesso al provvedimento (in molti comuni è già stata avviata la stima dei danni). Nello staff tecnico che sta curando il dispositivo anche l’ingegnere irpino Roberta Santaniello.

La richiesta, dopo la pubblicazione sul Burc e l’iter necessario, approderà sul tavolo del Consiglio dei Ministri.

DEL TEMA SI OCCUPERA’ GIOVEDI’ SERA LA TRASMISSIONE RAID, IN ONDA SUL CANALE 90

LA CAMPANIA CADE A PEZZI. NE PARLIAMO GIOVEDI’ A RAID