M5S, CIARAMBINO: “SANITA’ CAMPANA PRIMA PER TEMPI DI ATTESA E MORTALITA’ TUMORALE”

M5S, CIARAMBINO: “SANITA’ CAMPANA PRIMA PER TEMPI DI ATTESA E MORTALITA’ TUMORALE”

8 Maggio 2020 0 Di Pellegrino Marciano
“Nell’illustrare le ragioni per cui i cittadini della Campania dovrebbero evitare di recarsi negli ospedali del Nord perché da noi, a suo avviso, l’assistenza sarebbe la migliore in Italia, De Luca ha omesso alcuni interessanti primati inanellati in questi ultimi cinque anni. A partire dai tempi ancora biblici delle liste d’attesa. Basti ricordare che per una mammografia si aspetta anche un intero anno, mentre per interventi urologici e oculistici l’attesa sale fino a tre anni, per non parlare della chirurgia oncologica. A scorrere i dati Agenas, si scopre che primi in Italia lo siamo anche per morti da ictus, mortalità tumorale, per mortalità materna e per morti evitabili. E laddove ci ritroviamo ultimi, in questo caso in Europa, lo siamo per aspettativa di vita. L’unico vanto della sanità campana sono la straordinarie eccellenze che vi lavorano, purtroppo mortificate da una politica che premia l’appartenenza politica a scapito del merito e della professionalità”. Così la capogruppo regionale del Movimento 5 Stelle Valeria Ciarambino.
“Interessante il passaggio in cui il comiziante del venerdì ha dichiarato che i test rapidi sono del tutto inaffidabili. Ci spiegasse allora perché, nonostante fossero stati sconsigliati da ministero e Oms, li ha comprati e, soprattutto, per quali ragioni i dirigenti delle sue Asl hanno sottoposto a test rapidi pazienti sintomatici che hanno dati esiti falsamente negativi e che nel frattempo hanno trasformato l’ospedale di Pozzuoli e Villa Mercede a Ischia in autentici lazzaretti, diffondendo il contagio tra sanitari, pazienti e anziani che hanno perso la vita”.