LO SGOMENTO DELLE ANIME, L’ORA DELL’UMANITÀ

LO SGOMENTO DELLE ANIME, L’ORA DELL’UMANITÀ

24 Aprile 2021 0 Di Antonella Gensale

Il delitto Gioia che inquieta le nostre coscienze interroga da vicino la società

Lo sgomento che lascia nelle persone la notizia di un omicidio premeditato. Una notizia che ci attraversa come un film dell’orrore. Uno scatenarsi di sentimenti contrastanti: per un genitore, un familiare, non può un essere umano agire con tanta ferocia.

Allora si deve analizzare quanta premeditazione e quanta ossessione possa esserci in una persona distrutta da se stessa, dall’odio che accumula e che scatena in preda al raptus omicida; e poi ancora il susseguirsi dei giorni, in preda all’orrore di ciò che è accaduto.

Non semplice il ruolo della famiglia e degli attori che vivono quest’incubo, non semplice il ruolo di chi ha l’obbligo di fare giustizia.

Cosa può passare nella testa di una figlia che premedita la distruzione totale della famiglia ? Soprattutto di quell’amore genitoriale che non viene mai rinnegato, nonostante le barbarie che hanno portato a distruggere una famiglia.

C’è davvero tanto da riflettere, al di là di questo episodio circoscritto di Avellino.

Vicinanza ai familiari, vicinanza alle famiglie.

Oggi, si deve tornare a vivere, ad avere un confronto con i nostri simili.

Basta serie tv, netflix, social.

Oggi bisogna ritrovare l’umanità attraverso l’associazionismo, lo sport, il volontariato, la cultura, la piazza. È ora di avere un contatto da vicino con l’essere umano, prima che sia troppo tardi.

Antonella Gensale – Direttore Prima Tivvù-Telenostra
(in foto, dipinto di E.Ercolino)