L’ITALIA BATTE LA SPAGNA E VA IN FINALE, GRANDE FESTA IN CITTA’

L’ITALIA BATTE LA SPAGNA E VA IN FINALE, GRANDE FESTA IN CITTA’

7 Luglio 2021 0 Di Pellegrino Marciano

L’Italia continua a sognare. La nazionale di Roberto Mancini batte la Spagna in semifinale e si regala la finale di Euro2020. Una partita difficilissima, combattuta e sofferta contro un’avversaria sulla carta più debole degli altri anni ma che ha saputo dare del filo da torcere agli Azzurri con una qualità incredibile. E’ la tradizione spagnola, che nei suoi uomini chiave del centrocampo Pedri e Busquets e nel tridente davanti senza punti di riferimento con Dani Olmo, Oyarzabal e Ferran Torres ha messo in difficoltà la solida difesa italiana. Dopo un primo tempo bloccato e qualche occasione importante da una parte e dall’altra, con Emerson Palmieri che ha colpito la traversa nel finale, per sbloccarsi il match ha dovuto attendere un’ora esatta, fino al destro perfetto di Federico Chiesa per il gol dell’1-0. Secondo gol nel torneo per l’esterno della Juventus. La sua rete però non basta perché Luis Enrique inserisce l’altro juventino Morata che dà maggior peso all’attacco spagnolo. Venti minuti dopo combinazione vincente e rete dell’1-1 tutto solo davanti a Donnarumma. Si va ai supplementari, ma il match non si sblocca. Calci di rigore, dunque, con Locatelli che sbaglia e fa tremare l’Italia. Dani Olmo spara alto, fino al rigore parato da Donnarumma ad Alvaro Morata che spiana la strada a Jorginho. Freddezza disumana del regista del Chelsea e Italia in finale. Come di consueto esplode la festa in tutte le piazze italiane, ovviamente anche in quella del capoluogo. Caroselli, bandiere, striscioni e grande gioia. Non sono mancate le lacrime di commozione per una Nazionale che ci sta rendendo orgogliosi ancora di più di essere italiani. Ora c’è da attendere chi sarà l’altra finalista da affrontare domenica sera. Danimarca o Inghilterra. L’ultimo passo verso un sogno che manca da 53 anni. Troppi, per una nazionale che ha una tradizione calcistica da far invidia al mondo intero.