LEONE, SINDACO DI VALLATA, VERSO LA PRESIDENZA DELLA COMUNITÀ MONTANA DELL’UFITA. FINITA ERA FAMIGLIETTI

LEONE, SINDACO DI VALLATA, VERSO LA PRESIDENZA DELLA COMUNITÀ MONTANA DELL’UFITA. FINITA ERA FAMIGLIETTI

10 Agosto 2019 0 Di Monica De Benedetto

In un incontro informale tenutosi ieri sera ad Ariano tra i 17 Comuni che fanno parte della Comunità Montana dell’Ufita, è emersa la volontà di eleggere quale nuovo Presidente Giuseppe Leone, Sindaco di Vallata.

 

C’era nell’aria voglia di discontinuità. Da tempo un nutrito gruppo di sindaci cercava coesione per dare un rinnovamento al governo della Comunità Montana dell’Ufita. E così nel corso in un incontro informale dei 17 sindaci che fanno parte dell’ente sarebbe stato trovato un accordo sul nome di Giuseppe Leone, sindaco di Vallata. Dunque potrebbe essere lui il nuovo presidente di un ente di non facile gestione, con la cronica carenza di fondi a causa dei ritardi nell’erogazione da parte della Regione. La sua prima gatta da pelare, dopo l’ufficialità dell’Assemblea, (ancora non convocata dal Presidente uscente) sarà infatti riuscire ad erogare tutti gli arretrati agli operai idraulico forestali, dopo che, finalmente, la Regione Campania ha stanziato un ulteriore acconto per il completamento degli interventi previsti dall’annualità 2018, secondo stralcio del piano di forestazione bonifica montana. Finisce dunque l’era di Carmine Famiglietti, un presidente la cui gestione è stata piuttosto contestata ma che ha sempre difeso il suo operato sostenendo che quella dell’Ufita sia l’unica Comunità Montana ad avere conti e rendicontazioni in ordine nonostante la difficile situazione ereditata. L’area di appartenenza territoriale però resta la stessa, ossia la Baronia, nonostante questa volta dovesse toccare all’arianese la presidenza per un accordo che stabiliva l’alternanza. Naturalmente ora ci sono molte attese da parte degli operai sul nuovo Presidente. La speranza e che ci possa essere una maggiore puntualità nei pagamenti e che ai forestali possa essere ridato il loro vero ruolo.