LEGA PRO, MERCATO FERMO E PANCHINE ANCORA SCOPERTE NEL GIRONE C

LEGA PRO, MERCATO FERMO E PANCHINE ANCORA SCOPERTE NEL GIRONE C

26 Giugno 2021 0 Di Michelangelo Freda

Tutto fermo nel campionato di Serie C a livello di calciomercato. Sono pochi gli accordi resi noti e quindi conclusi che vedono protagonisti i club del terzo campionato professionistico. Al momento, le società, sembrano concentrate a confermare le guide tecniche o a cambiare alcuni ruoli dirigenziali prima di entrare nel vivo delle trattative. Al momento, il mercato, è condizionato da tantissime chiamate informali che già definire sondaggi talvolta sembra eccessivo. I procuratori iniziano con il loro valzer di chiamate o indiscrezioni, volte a far parlare dei loro assistiti per muovere il mercato e magari provocare anche un rialzo del valore del calciatore stesso. Un gioco delle parti a cui bisogna prestar attenzione per captare al meglio quali sono le reali notizie e quali quelle gonfiate.

Al momento, guardando un pò la dinamiche della panchine di lega pro, girone c, rimangono scoperte molte posizioni. Il Cosenza, dopo una sorta di corteggiamento nei confronti del tecnico Braglia, che ha declinato credendo fortemente nel progetto Avellino, al momento non ha trovato ancora la figura a chi affidare la panchina. Stessa situazione per il Teramo che, dopo il solito gioco di minacce e avvertimenti, con il presidente Iachini pronto a non iscrivere il club, non ha ancora scelto la guida tecnica. Il club abruzzese si iscriverà regolarmente, com’era prevedibile, e adesso dovrà sciogliere il ruolo per la panchina. Situazione tesa a Catania, con la società impegnata al momento a salvaguardare l’iscrizione al prossimo campionato.

Sul fronte presentazioni, oggi dovrebbe esser ufficializzato Zeman sulla panchina del Foggia. Il Monopoli, nella serata di giovedì, ha ufficializzato mister Colombo dopo l’addio di Giuseppe Scienza. Solo dalla prossima settimana, con l’apertura del calciomercato prevista per il 1 di giugno, vedremo le squadre scoprire le carte e andare all’assalto dei giocatori interessati. Certamente, come già visto nella passata stagione, il calciomercato di Lega Pro sarà condizionato da tanti scambi e pochi movimenti economici.