Home / Attualità / L’AVVISO DELLA PROTEZIONE CIVILE: TEMPORALI E TEMPERATURE IN PICCHIATA

L’AVVISO DELLA PROTEZIONE CIVILE: TEMPORALI E TEMPERATURE IN PICCHIATA

L’intensa perturbazione atlantica che ha raggiunto le regioni settentrionali estenderà, da domani, le condizioni di maltempo al centro e gradualmente anche al sud. Oggi le piogge risulteranno più frequenti e intense su Liguria e settori settentrionali di Piemonte e Lombardia, mentre domani coinvolgeranno maggiormente il Triveneto, la Sardegna e il medio versante tirrenico. La fase di maltempo è inoltre caratterizzata da un rinforzo dei venti e da un generale calo delle temperature. Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le Regioni coinvolte – alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati – ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse, che integra ed estende quello diffuso ieri. I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche che sono riportate, in una sintesi nazionale, nel bollettino di criticità consultabile sul sito del Dipartimento (www.protezionecivile.gov.it). L’avviso prevede dal tardo pomeriggio di oggi precipitazioni a prevalente carattere di rovescio o temporale sulle Province Autonome di Trento e Bolzano. Dalle prime ore di domani, domenica 10 settembre, si prevedono inoltre precipitazioni, a prevalente carattere di rovescio o temporale, su Toscana e Sardegna, in estensione a Lazio, Umbria e Campania, nonché su Abruzzo e Molise, specie nelle zone interne e montuose. I fenomeni temporaleschi saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, locali grandinate e forti raffiche di vento. L’avviso prevede inoltre, dal mattino di domani, 10 settembre, venti forti, con raffiche di burrasca, dai quadranti meridionali su Sicilia, Campania e Lazio in estensione a Marche, Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata e Calabria. Sulla base dei fenomeni previsti è stata valutata allerta rossa per rischio idrogeologico dal pomeriggio odierno e fino a domattina sui settori centrali della Liguria. L’allerta arancione è stata indicata, invece, per la giornata di oggi sui settori nord-orientali della Lombardia, su buona parte del Veneto e sui restanti settori liguri; per domani interesserà inoltre Toscana, Umbria, Lazio, Campania settentrionale, settori interni dell’Abruzzo e del Molise. Nella giornata di domani, inoltre, allerta gialla su gran parte del Paese, isole incluse.

Circa La redazione

La redazione

Vedi Anche

CHIUSURA OFANTINA, IL GRIDO DI ALLARME DELLE ATTIVITA’ COMMERCIALI

La sicurezza dell’Ofantina è importante e viene prima di tutto, ma le attività commerciali della ...

MESSAGGI DI AUGURI PER GAMBACORTA DALLA CITTA’ DI ARIANO DOPO L’INTERVENTO AL CUORE.

Una grande ondata di solidarietà e di affetto per il Sindaco di Ariano Irpino e ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *