L’AVELLINO VUOL FARSI “BELLO”. IPOTESI TRIDENTE E CACCIA AL VICE MANIERO

L’AVELLINO VUOL FARSI “BELLO”. IPOTESI TRIDENTE E CACCIA AL VICE MANIERO

24 Giugno 2021 0 Di Pellegrino Marciano

Ad un mese esatto dal ritiro estivo che prenderà il via il 24 luglio a Rivisondoli, ora l’Avellino può concentrarsi maggiormente sul calciomercato. Il direttore Salvatore Di Somma, in comune accordo con mister Braglia, stanno già sondando il terreno per diversi profili che andranno ad arricchire la rosa biancoverde con maggiore qualità per provare a fare qualcosa di diverso dal punto di vista tattico e del gioco, lacuna, se proprio si vuole trovare il pelo nell’uovo, dell’Avellino della passata stagione. Togliere una parte dell’armatura, quindi, conservando l’elmetto ma con un pizzico di eleganza in più per uno step successivo in un girone di fuoco. Del modulo se n’è già parlato e Braglia potrebbe optare per una difesa a quattro ed una formazione che possa schierare un tridente davanti. Col trequartista o con le due ali poco importa perché sia il 4-3-3 che il 4-3-1-2 prevedono comunque tre uomini offensivi là davanti, magari con caratteristiche diverse. La prima opzione è quella che sta prendendo maggiormente corpo. Bernardotto e Santaniello sembrano essere in uscita, soprattutto l’ex Lanusei che ha raccolto diverse richieste e quasi certamente non farà parte della rosa della prossima stagione. Discorso diverso per il Cigno, che ha tanti estimatori, ma che aspetterà prima di capire lo spazio che Braglia vorrà riservargli. A tal proposito Di Somma ha già sul taccuino diversi profili per andare a ricoprire il ruolo di prima punta al centro dell’attacco: dovrebbe essere una punta fisica, esperta, capace di buttarla dentro e farsi trovare pronta quando chiamata in causa. Una sorta, insomma, di vice Maniero. Lavori in corso, col mercato che comincerà ufficialmente il primo di luglio.