L’AVELLINO SI SMARRISCE A PALERMO E PERDE 3-0

21 aprile 2018 0 Di Domenico Zappella

L’Avellino si smarrisce e perde a Palermo 3-0 incappando nella seconda sconfitta consecutiva dell’era Foscarini. Gli irpini approcciano male il match e complice un grossolano errore di Morero all’8’ vanno subito sotto con Coronado che realizza il rigore giustamente assegnato da Giua. Ma il direttore di gara al 14’ sorvola sul braccio in area di Rajkovic che respinge il tiro di Gavazzi, l’arbitro fa proseguire così come al 32’ quando il Palermo reclama il secondo penalty per lo scontro tra Ngawa e Trajkovski. L’Avellino c’è e al 37’ sfiora l’1-1 quando sul cross di Vajushi, Pomini esce male, Ardemagni di testa indirizza in porta trovando il salvataggio sulla linea di Rajkovic. Sfortunato ma anche sprecone l’Avellino 2’ dopo con Di Tacchio. La frittata, però, arriva 90’’ dopo l’inizio della ripresa quando La Gumina sguscia a Ngawa e trafigge Lezzerini per il 2-0. Una doccia gelata per gli irpini che comunque abbozzano una reazione al 63’ sempre con Ardemagni che raccoglie il cross di Molina trovando però la respinta di Pomini. Al 72’ giochi chiusi perché il signor Giua torna ad essere protagonista ed assegna il secondo rigore al Palermo per un fallo molto dubbio di Morero su La Gumina. Trajkovski dal dischetto non sbaglia e firma il 3-0 finale. La classifica dei lupi mette i brividi ed è per questo che è attesa la pronta riscossa sabato prossimo, ancora in trasferta, a Carpi.