L’AVELLINO SI RIALZA: BATTUTA IN RIMONTA LA CAVESE 2-1

L’AVELLINO SI RIALZA: BATTUTA IN RIMONTA LA CAVESE 2-1

6 Novembre 2019 0 Di Leonardo D'Avenia

Dopo le due sconfitte in campionato, l’Avellino cerca di rialzarsi in Coppa Italia. Al Partenio-Lombardi l’avversario è la Cavese. Mister Capuano opta per l’annunciato turn-over: tra i pali torna Tonti, in difesa con Zullo e Laezza c’è Njie. Parisi e Celjak sulle fasce con Rossetti, Di Paolantonio e Silvestri in mediana. Terminali offensivi del 3-5-2 Alfageme e Albadoro. La prima azione pericolosa dopo 8 minuti: dopo una serie di passaggi corti la palla arriva al limite dell’area a Di Paolantonio che non ci pensa due volte e tira, ma la sfera si perde di poco alta sulla traversa. Al 15′ ancora lupi pericolosi con Parisi che dal limite dell’area mette dentro un tiro cross che non trova nessuno pronto a piazzare la zampata. Un minuto dopo però è la Cavese a passare. Nell’immobilismo della difesa biancoverde El Ouazini ha tutto il tempo di prendere la mira ed insaccare il vantaggio. L’Avellino protesta per un fuorigioco che non c’è. Al 24′ i biancoverdi provano a pareggiare con Parisi che servito in area lascia partire una staffilata che fa la barba al palo. Al 33′ per la Cavese è l’autore del gol a cercare la doppietta: dopo una bella azione personale, entrato in area spara alto. L’Avellino risponde trovando la rete del pareggio prima della chiusura del primo tempo: sugli sviluppi di un corner è Alfageme ad andare a segno di testa sfruttando la torre sul secondo palo di un compagno. Il secondo tempo si apre con due novità nell’undici biancoverde: fuori Njie e Silvestri, dentro Micovschi e Karic per un Avellino a trazione anteriore. La partita non regala particolari emozioni nella ripresa. Capuano ne approfitta per un altro cambio: dentro Illanes al posto di Zullo. Non cambia niente per l’assetto. Ad un quarto d’ora dal termine la Cavese prova il jolly con El Ouazini che da 40 metri calcia in porta, solo l’incrocio dei pali salva l’Avellino e un distratto Tonti. Capuano decide che è arrivato il momento di Charpentier che prende il posto di uno stanco Albadoro. Al minuto 83 l’azione che cambia la partita: Parisi entra in area e viene atterrato. Calcio di rigore: dal dischetto Micovschi non sbaglia. L’Avellino riesce a ribaltare il risultato e ad ottenere una importante vittoria.

 

https://youtu.be/wFacitAUUyk