L’AVELLINO CROLLA NEL FINALE A CATANIA 3-1. SARNO DECIDE IL MATCH

L’AVELLINO CROLLA NEL FINALE A CATANIA 3-1. SARNO DECIDE IL MATCH

22 Gennaio 2020 0 Di Pellegrino Marciano

Catania-Avellino 3-1

CATANIA (4-2-3-1): Furlan; Calapai, Silvestri, Mbende, Pinto; Rizzo, Biagianti (24′ st Vicente); Di Molfetta (24′ st Esposito), Curcio (11′ st Mazzarani), Biondi (1′ st Sarno); Curiale (1′ st Barisic). A disp. Martinez, Pino, Marchese, Di Grazia, Frisenna, Manneh, Distefano. All. Lucarelli.

AVELLINO (3-5-1-1): Tonti; Illanes, Zullo, Bertolo (1′ st Rossetti); Celjak (15′ pt Izzillo; 26′ st Morero), De Marco (40′ st Albadoro), Di Paolantonio, Laezza, Parisi; Micovschi; Alfageme. A disp. Pizzella, Morero, Njie, Acampora, Russo, Evangelista. All. Capuano.

ARBITRO: Paterna di Teramo.

Guardalinee: Basile-Di Giacinto.

MARCATORI: 40′ pt Zullo, 45′ pt Curiale, 38′ st (rig.) e 49′ st Sarno.

NOTE: spettatori 1500 circa (una sessantina da Avellino). Espulso: al 37′ st Parisi per proteste. Ammoniti: Curiale, Izzillo, Lucarelli, Biagianti, Mazzarani, Silvestri, Laezza, Alfageme, Esposito. Angoli: 7-2 per il Catania. Recupero: pt 3′, st 4′.

 

LA CRONACA – Al Massimino va in scena il recupero della prima giornata di ritorno con l’Avellino che è ospite del Catania. Capuano torna in panchina e ritrova De Marco in mediana dal primo minuto. 3-5-2 con Bertolo in difesa, Laezza di nuovo a centrocampo, davanti con Micovschi c’è Alfageme. 8’ minuto padroni di casa in avanti con Curiale che in area tenta il sinistro in girata, si oppone Illanes. Prima chance per l’Avellino al tredicesimo su calcio piazzato, ci prova Micovschi col mancino, conclusione alta sopra la traversa. Al 19’ Curcio prova a pescare il jolly con un sinistro al volo da posizione impossibile, Tonti però è attento e para in due tempi. Avellino in avanti al minuto 26, destro da fuori di Di Paolantonio che si spegne al lato. Al 31’ brivido per i lupi, calcio d’angolo, svetta di testa Mbende, ma Tonti è eccezionale con un colpo di reni a deviare in corner. Ma l’Avellino sornione trova il vantaggio al 39’, punizione di Di Paolantonio, mischia in area, ha la meglio Zullo che si ritrova il pallone sul destro e gonfia la rete, vantaggio dell’Avellino al Massimino. Al 44’ però gli etnei riprendono subito la gara con Curiale che è abile a siglare l’1-1 sottomisura dopo la chiusura di Zullo. Si va al riposo in parità, nella ripresa al 47’ la prima iniziativa è del Catania col mancino dalla lunga distanza di Calapai che però non impensierisce Tonti. Un minuto dopo pericolosissimo l’Avellino, contopiede di Micovschi per il neo arrivato Izzillo, il destro dal limite finisce di poco fuori. Ancora Avellino al minuto 56, stavolta Micovschi serve di Paolantonio che ci prova di prima intenzione e per poco non trova l’angolino alla destra di Furlan. 77’ Punizione di Sarno, Tonti para in due tempi. 79’ corner per i rossazzurri stacca Silvestri, ancora bravo Tonti a respingere. Ma Arriva la svolta all’ottantesimo, Morero trattiene Esposito e l’arbitro Paterna assegna il penalty, espulso Parisi per proteste. Dal dischetto Sarno non sbaglia e rimette il Catania avanti. 2-1 che dura fino al 93’ quando Barisic si invola verso la porta, tiro deviato da Tonti, tap in ancora di Sarno che chiude i giochi. Seconda sconfitta consecutiva per l’Avellino che domenica affronterà il Picerno al Partenio-Lombardi.