L’ALTO CALORE CONTROBATTE A SIBILIA ED ALLA SUA “OPERAZIONE TRASPARENZA” INVITANDOLO ANCORA UNA VOLTA AD UN CONFRONTO PUBBLICO

30 gennaio 2017 0 Di Michela Attanasio

Puntuale, come ogni lunedì, si rinnova l’appuntamento con le esternazioni dell’onorevole Carlo Sibilia contro l’Alto Calore Servizi SpA. Ancora una volta, il deputato del Movimento Cinque Stelle si è prodotto in una carrellata di calunnie indirizzate ai vertici di questa società, impegnati in un’azione ostinata e quotidiana di risanamento ed efficientamento all’insegna del rigore morale.

Questo lunedì Carlo Sibila, confusamente, non ha fatto che riesumare vecchie accuse, peraltro frutto di lettere anonime a lui indirizzate, già note e smentite ampiamente dai fatti, ponendo in essere un evidente e ingiustificato accanimento contro i vertici di questa società.

Insomma, ci troviamo al cospetto dell’ennesimo  e goffo tentativo di gettare fango su questa azienda. Ovviamente il deputato Sibilia risponderà, ancora una volta, in sede civile e penale, delle sue azioni, per il grave danno d’immagine arrecato all’Alto Calore Servizi SpA e ai suoi vertici che, in queste ore, sono impegnati a risolvere definitivamente l’emergenza idrica invernale provocata dal maltempo.

Infine, ricordiamo all’opinione pubblica che Carlo Sibilia  elude da più di 10 giorni la nostra legittima richiesta, a fronte delle sue offensive accuse, di rinunciare all’immunità parlamentare e a non sfuggire al confronto pubblico con il Presidente De Stefano sul merito delle contestazioni mosse e sulla gestione complessiva dell’Alto Calore, sempre improntata alla massima moralità.