LA VIBONESE E’ MISS X. 17 PAREGGI, AVVERSARIA OSTICA PER I LUPI

LA VIBONESE E’ MISS X. 17 PAREGGI, AVVERSARIA OSTICA PER I LUPI

14 Aprile 2021 0 Di Pellegrino Marciano

La si potrebbe chiamare Mister X, meglio visto che si dice la Vibonese, meglio al femminile. Miss X la formazione di mister Roselli. Il dato è presto spiegato, sono ben 17 i pareggi per i calabresi che sabato pomeriggio affronteranno l’Avellino tra le mura amiche e cercheranno di conquistare punti preziosi per tirarsi fuori dalle sabbie mobili dei playout. Solamente 5 le vittorie per i rossoblù che non vedranno tornare due ex di turno come Silvestri e Tito, uno per infortunio, l’altro per squalifica. Addrittura per Roselli e i suoi ragazzi sei pareggi consecutivi prima delle due sconfitte, intervallate dalla vittoria contro il Teramo per 3-1 e un altro pareggio, nell’ultimo turno contro il Palermo. Fanno sette X in dieci partite. A volte, è meglio perderne una e vincerne un’altra piuttosto che fare due pareggi di fila. Lo dice la matematica. Ma la Vibonese è una squadra comunque tosta, che fa giocare male le avversarie. Ce lo ricordiamo bene ad Avellino quando il 23 dicembre servì un’autorete di Vitiello a sbloccare il match e regalare i tre punti ai biancoverdi, imbrigliati proprio dalla fisicità e l’organizzazione difensiva dei calabresi, che si sono arricchite qualche settimana fa dell’arrivo dell’ex Avellino Jherson Vergara in difesa, colombiano scuola Milan. Altro ex di turno, che però ci sarà, è Gabriele Bernardotto, l’anno scorso con la Vibonese il suo primo anno tra i professionisti bagnato con sei reti in stagione.