LA SICILIA E’ TRA LE PRIME 10 REGIONI NEL TURISMO, IN UN ANNO UN MILIONE DI PRESENZE IN PIU’

LA SICILIA E’ TRA LE PRIME 10 REGIONI NEL TURISMO, IN UN ANNO UN MILIONE DI PRESENZE IN PIU’

31 agosto 2018 0 Di La redazione

A sorpresa, ma non troppo, la regione Sicilia, in questo periodo estivo, si è avvicinata molto al dato storico di presenze di turisti che risale allo scorso 2014.

L’isola ha saputo, negli ultimi anni, mettere in campo un progetto di valorizzazione dei propri punti forti: culturali, paesaggistici, enogastronomici, con Enti e operatori del settore che hanno profuso un importante sforzo per ottenere tali risultati.

Secondo gli ultimi dati elaborati dall’Osservatorio Economico di Confartigianato Sicilia, le strutture alberghiere sono le preferite per il soggiorno in terra sicula, ma la crescita più rilevante la fanno registrare le strutture come i B&B, che segnano un incremento a doppia cifra del +29,3%. Entrando nel dettaglio dei dati, le presenze nell’isola hanno raggiunto in totale quota 14,7 milioni, segnando un aumento del 7,3% rispetto agli ultimi dodici mesi, un valore che si avvicina inoltre al massimo storico registrato nell’anno 2014 quando furono 14,8 milioni gli arrivi in Sicilia.

sicilia

Cattedrale di Palermo

 La regione si posiziona in decima posizione tra le più visitate d’Italia, e al tredicesimo posto per numero di presenze. Il tasso di turisticità è stato pari al 2,9 per abitante, con una permanenza media sul territorio di tre notti.

A contribuire a questa esplosione siciliana ci sono stati molti fattori, sicuramente tra questi troviamo la crescita delle strutture ricettive e la maggiore qualità messa in campo dagli operatori del settore. Unitamente a questo vanno sottolineati gli sforzi messi in campo per la valorizzazione del patrimonio storico e culturale e di quello eno-gastronomico.

A facilitare la maggiore propensione dei turisti a visitare l’isola c’è anche la semplicità con cui è possibile raggiungere la Sicilia, con i traghetti da Palermo a Napoli e dagli altri principali porti italiani messi a disposizione da Moby, azienda leader del trasporto via mare, che mette a disposizione dei viaggiatori navi dall’elevato comfort, veloci ed economiche che offrono la possibilità di viaggiare ad ogni ora del giorno e della notte.

sicilia

I dati dell’Osservatorio Economico di Confartigianato sottolineano inoltre come l’80% dei turisti preferisce passare le notti in una struttura alberghiera, mentre il 6% preferisce alloggiare in case in affitto. A quote inferiori troviamo le soluzioni di alloggio nei B&B, che però fanno segnare un incremento anno su anno del 23,6%, ma anche quelle legate ai villaggi turistici, campeggi e agriturismi.

Dati interessanti e in crescita anche per l’afflusso di turisti stranieri sull’isola, che nell’ultimo anno hanno segnato un +5,3%. Va sottolineato inoltre che nell’arco degli ultimi dieci anni la quota di turisti stranieri in Sicilia è cresciuta di 9,4 punti, passando dal 39,9% del 2008 al 49,3% del 2017. Per quanto riguarda i paesi di provenienza, in prima posizione troviamo la Francia, con il 7,9% del totale degli arrivi, seguono la Germania col 6,4%, Stati Uniti d’America col 3,7% e Regno Unito con il 3,5%. Crescono in maniera esponenziale i turisti che provengono da paesi come la Russia, Polonia, Paesi Bassi e Svizzera.

sicilia

Messina vista Panoramica

Concludiamo col vedere quali sono state le province siciliane che hanno visto il maggior numero di afflusso di turisti, al primo posto troviamo Messina, seguita da Palermo, Trapani e Catania, quattro capoluoghi di provincia che catalizzano il 74,1% del totale delle visite regionali.