LA SCANDONE VINCE IN RUSSIA DOPO 2 TEMPI SUPPLEMENTARI, 93-100 IL FINALE

LA SCANDONE VINCE IN RUSSIA DOPO 2 TEMPI SUPPLEMENTARI, 93-100 IL FINALE

9 Ottobre 2018 0 Di La redazione

Miglior esordio non poteva esserci in Champions League per la Scandone Avellino che espugna il parquet di Novgorod in Russia per 93-100 dopo ben due tempi supplementari. Senza Campani, Campogrande, D’Ercole e N’Diaye, gli irpini vengono trascinati da un immenso Cole autore di 34 punti. Con le rotazioni corte, coach Vucinic spreme il quintetto base facendo disputare oltre 40′ ai suoi migliori uomini (bene Green con 19 punti, Sykes e Nichols con 14). Ottima la reazione nell’ultimo quarto degli irpini quando sotto di 6 punti ad 1’30” dalla fine sono riusciti a recuperare il match portando la gara al primo supplementare. All’overtime poi ci ha pensato Perry per i russi a portare la gara al secondo supplementare con una tripla micidiale sulla sirena. Ma nel decisivo secondo overtime non c’è stata storia con Avellino brava a contenere i russi e portare a casa i due punti.