“LA PAROLA INCONTRA LA LUCE”, SABATO LA MOSTRA DI PIETRA BARRASSO AL CIRCOLO DELLA STAMPA

“LA PAROLA INCONTRA LA LUCE”, SABATO LA MOSTRA DI PIETRA BARRASSO AL CIRCOLO DELLA STAMPA

20 Giugno 2019 0 Di La redazione

Sabato 22 giugno 2019 con inizio alle ore 17.00 nel Circolo della Stampa di Avellino, Corso Vittorio Emanuele II, 6 83100 Avellino, Palazzo della Prefettura, esposizione delle opere dell’Artista della luce Pietra Barrasso e presentazione del romanzo dal titolo “Oltre quel muro ….. il Cielo” dello scrittore Roberto Lasco, pubblicato nel 2018 dalla Casa Editrice Youcanprint di Tricase. 

Saranno presenti oltre agli autori, il Prof. Francesco D’EPISCOPO, già Docente di Letteratura italiana, Critica letteraria e Letterature comparate presso l’Università degli studi di Napoli “Federico II”, che esaminerà dal punto di vista critico-letterario il romanzo ed interverrà, peraltro, con un’analisi artistica sul percorso della luce dell’artista Barrasso e la giornalista di SKY TV Barbara CASTELLANI modererà l’incontro.

Il progetto artistico-letterario “La parola incontra la luce” è nato a Roma il 3 maggio 2017 quando Roberto Lasco, poeta e scrittore originario di Marcianise, ma ormai capuano di adozione, si è ritrovato nella Nuova Aula dei Gruppi Parlamentari della Camera dei Deputati, per ritirare il primo premio sezione poesia, vinto al Concorso Internazionale Artistico Letterario Principe Antonio De Curtis, Totò.

E’ proprio nella sede istituzionale della Camera dei Deputati il prof. di Filosofia e Storia ha incontrato e apprezzato le opere dell’artista Barrasso. Da quel momento l’arte luminosa del Maestro della luce è diventata fonte di ispirazione per i suoi testi poetici, tra i quali ricordiamo “Intreccio di Luci” e “Porta di luce” , che saranno declamati al cospetto delle rispettive opere dall’attrice Monica PARRILLI del Teatro 99 Posti di Mercogliano e leggerà un brano del romanzo “Oltre quel muro ….. il Cielo”.

L’evento sarà arricchito dagli intermezzi lirici del Tenore Michele BONACCIO , accompagnato al pianoforte dal Maestro Ernesto PAGLIANO.